Spazio P4

Sede via Pestalozzi, 4, Milano -  Mappa
Informazioni Tel 0245485569 | http://www.thep4.com/



Comunicato stampa evento: THE URBAN EDGE SHOW

Dal Sunday 06 March 2005
al Friday 25 March 2005

6 marzo 2005: a Milano va in scena la creatività dell'avanguardia
urbana internazionale.

ideato e curato da Abner Preis, Bo130 e Microbo,
prodotto da "The P4" con il patrocinio del Comune di Milano,
Assessorato Moda, turismo e Grandi Eventi, è una manifestazione che vuole offrire uno spaccato onnicomprensivo sul fenomeno della cultura underground, vuole essere un luogo di incontro e di confronto di tutte
le sue forme espressive tra passato, presente e futuro, vuole rappresentare un orizzonte di stimoli e di possibilità.

Street Art, Grafica, Illustrazione, Fine Art, Musica, Sport, Videogames animeranno per tre settimane - dal 6 al 25 marzo - lo spazio P4 in Via Pestalozzi 4.
Una location di archeologia industriale, una scelta concettuale, un contesto ideale, importante tanto quanto l'atto artistico: la zona ticinese a Milano è infatti una delle più contaminate dalla urban gallery.

Per la prima volta una sguardo leale e caleidoscopico sui 30 anni di storia dell'arte urbana dagli anni '70 ad oggi, tre generazioni a confronto suddivise in tre aree tematiche, ognuna raccontata attraverso una galleria di immagini, oggetti, opere, sculture, video, fotografie
provenienti da collezioni private e musei, ognuna mostrata attraverso il lavoro dal vivo di artisti di livello internazionale: core, la parte più storica del writing e dei graffiti, (anni '80)dark, il periodo più duro, con una radicale connotazione sociale e politica, (anni '90)
style, l'oggi e il domani, ovvero come il fenomeno dell'arte urbana compenetra e influenza trasversalmente la società e la cultura, dal design alla moda, dal marketing al linguaggio, dalle tecnologie ai media.

I curatori Abner Preis, Bo130 e Microbo hanno coinvolto più di cinquanta artisti provenienti da tutto il mondo, protagonisti dei diversi generi espressivi metropolitani - toys, graphics, illustration, street art, sticker art, poster art, stencil art, graffiti, video, installazioni, tatoo art - e gli sportivi del team internazionale
Eastpak - skaters, bmx riders, breakers - offriranno performance live, proporranno e provocheranno secondo ritmi e schemi liberi, in continuo sviluppo e divenire: in tutto può avvenire in qualsiasi momento e a qualsiasi ora.
Unico diktat: un'istintiva tensione ad affermare la propria esistenza, una spontanea dichiarazione del proprio mondo.

ACTION
"la diversità è il patrimonio che ci unifica e ci rende uguali" spiega uno dei curatori, BO130 Blu, Galo, Abbominevole, Fakso, sono alcuni dei nomi italiani che
'lavoreranno' a fianco con personaggi culto quali Obey e Doze Green in arrivo dagli Usa per la prima volta in Italia, Influenza dall'Olanda e Mr Jago, Will Barras dall' UK, insieme agli olandesi The London Police,ai tedeschi Flyng Fortress e Akim&Idee e allo spagnolo Nano4814. Fra
i tanti anche la francese Miss Van, esempio conclamato dell'area style divenuta un'icona nel mondo della moda, e il gruppo Barnstormers guidato da Skwerm e formato da artisti in arrivo dal Giappone e dagli Stati Uniti, anche loro per la prima volta in Italia.

Come raccontano i curatori "Lo spazio E' allestito come una
"città utopica", con elementi di riciclo, dove l'interno e l'esterno si intersecano in un continuum visionario, è la "tela" condivisa per la libera espressione di ognuno degli artisti. E' previsto un "melting pot", ovvero uno spazio ove tutti insieme collaboreranno e dipingeranno, mescolando idee visive, stili espressivi, segni pittorici, sogni, ossessioni, collage, colori, giochi. Un progetto d'avanguardia ontologicamente legato a quest'arte che per il suo luogo d'espressione - la strada - e per il suo strumento di comunicazione - Internet - permette una sorta di comunità creativa, di unità fra mondi ed espressioni."

Ogni week-end sono previste performance live. Ad esempio sabato 12 marzo sono di scena i Rebel Ink e l'Eastpak Bmx Show, mentre il 19 Rae e l'Eastpak Skate Contest.
Il 24 e 25 marzo è la volta della breakdance con i Footwork Mafia e dei "Finders Keepers Crew" e il loro celebre show che dopo aver conquistato Londra e Barcellona, arriva in Italia per la prima volta.
Tutti sono invitati a portare un proprio oggetto, possibilmente di riciclo, colorato, disegnato, dipinto secondo il proprio estro. Le opere senza distinzione insieme a quelle di alcuni artisti, verranno appese a un muro ed esibite. Domenica, nel corso del party di chiusura,
tutti gli spettatori saranno invitati ad appropriarsi liberamente di un'opera.

A disposizione del pubblico anche un'Area Game dove quindici postazioni ipertecnologiche Xbox Microsoft, animate sia dal titolo cult "HALO2" e dalle ragazze virtuali di "Dead Or Alive Ultimate" sia dai games Ubisoft, surriscalderanno ulteriormente l'ambiente trasformando i giocatori in cyborg: alta reattività, velocità di riflessi, eccitazione
visiva, in nome della sfida virtuale.
La tecnologia diventa movimento, dinamismo e velocità grazie alle soluzioni di navigazione satellitare che
E-MOTION presenterà al pubblico per guidarlo alla ricerca di grandi emozioni.

Alla base di tutto, musica a tema con i DJ Redbull Home Groove e i loro virtuosismi sonori.
Alla sera, da Giovedì al Sabato, Happy Hour a tema a partire dalle 18.30, con aperitivi UES, presso l'Area Lounge trasformata in una casa personalizzata da artisti del calibro di Anton Lopez e dal Team creativo 55DSL, il brand di street fashion che da più anni organizza progetti a livello internazionale a supporto di giovani artisti e nuovi
talenti. Lo spazio sarà totalmente dedicato al concept di "Feel at Home", interpretato in chiave creativa e artistica.



GALLERY
Oltre all'area performance in cui gli artisti presenti all'evento si approprieranno totalmente dello spazio realizzando opere espressamente create per UES, è prevista un'Area Gallery, un excursus storico, una retrospettiva di autori e di figure creative che maggiormente hanno
contribuito alla storia dell'arte urbana.

Questa sezione è animata da una mission didattico-educativa, da una lucida coscienza del valore culturale, dall'esigenza di legittimare le nuove forme espressive metropolitane, consapevolezza che si concretizza anche nell'organizzazione di visite guidate per le scuole Medie e Superiori, previste in mattinata tutti martedì, mercoledì e giovedì.

Foto, opere, illustrazioni, tattoo flash, skateboard serigrafati, video e film storici, aiuteranno il visitatore a conoscere, sperimentare e appropriarsi delle influenze, delle tentazioni e delle filosofie che hanno connotato, connotano e connoteranno la cultura urbana. E' un dato
di fatto che il variegato universo dell'avanguardia detta legge in fatto di tendenze, mode e sistemi di comunicazione, invadendo tutti i livelli sociali, culturali e politici.

I disegni originali di Phase 2, le serigrafie di Banksy e Obey, e per la fotografia, Hanry Chalfant, Ricky Powel e Shabazz, portate dal leggendario old school writer newyorkese Sharp, sono solo alcuni dei nomi presenti all'esposizione.

Nella sezione Gallery troviamo anche delle chicche assolute come le esclusive "sneakers" disegnate da grandi nomi appartenenti alla collezione di Matteo Denti/5th round, la straordinaria collezione di skateboard dagli anni '50 a oggi proveniente dal Skatelab Museum di Los Angeles, la selezione di Vinyl Toys della collezione privata di
"The Don" con anche le ultime produzioni di Futura 2000, e, per finire, l'installazione di Alberto di Wag che ripercorre i momenti più significativi della scena italiana attraverso le copertine di Tribe, prima fanzine hip hop, disegni e tele.

MEETING - WORKSHOP
Per chi volesse approfondire maggiormente questo ,
cercare di decodificarlo e venire in possesso dei codici di accesso, comprendere la sua portata rivoluzionaria, alla Triennale di Milano, il 17 marzo i maggiori esperti internazionali della cultura urbana, quali Aaron Rose, nome cult della street art nonché suo mentore, Influenza,
artista dark, Alberto Abruzzese (Università degli Studi di Milano), Paulo Von Vacano, (Editore, Drago Arts & Communication) e Andrea Collarini (Scuola Superiore del Loisar e degli eventi di comunicazione - Rimini) si riuniranno nel convegno , moderati da Fausto Colombo.

Il 18 marzo alle 18.30 presentazione del libro "IZASTIKUP" alla presenza degli autori, Microbo e Bo130 e the Don
edito da Drago Arts & Communication, IZASTIKUP e' una rara collezione di stickers, piccole opere d'arte, pezzi unici fatti a mano che prodotti in serie o in numero elevato, che rappresenta più di 600 artisti dagli Stati Uniti,
Europa, Asia, Africa, Australia e Sud America, dipingendo un movimento che è nato per la strada ed è approdato alle più importanti gallerie e musei d' arte contemporanea.

Infine, in collaborazione con University.it, vengono organizzati a pagamento ( "http://www.university.it" www.university.it) work-shop riservati agli studenti su temi di approfondimento inerenti alle professioni legate alla cultura urbana: Radio e Ingegneria Suono, Tecnologie e Grafica 3D, Marketing. Si svolgono in tre sessioni un
pomeriggio alla settimana (7 - 14 - 21 marzo)

Un mix d'arte eclettico, una fusione logaritmica fra l'arte 'alta' e la cultura popolare, tutto questo è .

Ingresso gratuito




Credits:

curatori abner preis - bo130 - microbo


produzione the p4 by paolo brarda

responsabile progetto margherita sigillò

organizzazione generale clementina rizzi - patricia armocida
nicolò de rienzo

allestimento bodino spa, special thanks to Gillo and all the builders

consulenza allestimento dudi d'agostini e francesco manildo

grafica olga bellini e francesco manildo



per visite guidate scuole e informazioni:
02 45485569 orario dalle 10.30 alle 13 dalle 14 alle 18
per le visite chiedere di patricia armocida.

http://www.thep4.com
www.thep4.com




Ufficio stampa OTTO
Milena Camparada - Sara Resnati
02-89410320 m.camparada@ottoidee.it




The Urban Edge Show

Opening Party, 5 marzo 2005 ore 21:00

tutti i giorni Dal 6 al 25 marzo 2005
Spazio P4 - Via Pestalozzi 4

17 marzo 2005_ conferenza
Triennale - Viale Alemagna 5


© ArsValue srl - P.I. 01252700057