Lisson Gallery

Sede Via Zenale 3, Milano 20123 -  Mappa
Informazioni Tel +39 02 89050608 | milan@lissongallery.com | http://www.lissongallery.com/



Comunicato stampa evento: AI WEIWEI

Dal Wednesday 11 April 2012
al Friday 25 May 2012

Orari:
lun/ven h. 9.30/13.00 - 15.00/18.00; sab solo su appuntamento
Gli artisti correlati Ai Weiwei
Lisson Gallery Milan è lieta di annunciare una mostra dedicata alle opere in ceramica e marmo di Ai Weiwei, una delle aree di ricerca nella vasta produzione dell’artista, all’origine dei suoi lavori più celebri.
La mostra includerà alcune opere in ceramica realizzate da Ai Weiwei nel 2006, durante un intenso periodo di lavoro presso Jingdezhen, città dove si concentra il cuore della produzione cinese di ceramiche. Le tecniche tradizionali, tramandate dagli artigiani locali ad Ai Weiwei, sono state alla base di una svolta radicale nella sua produzione e nella creazione di Sunflower Seeds, installazione realizzata dall’artista per la Tate Modern.
Il valore storico e culturale delle tecniche e dei materiali utilizzati è un elemento essenziale nella maggior parte delle sculture di Ai Weiwei. Molta della sua produzione in ceramica si basa sul concetto di ready-made: adattando, dipingendo e distruggendo antichi vasi e urne. Al contrario, la mostra alla Lisson Gallery Milan presenterà sculture interamente create a mano dall’artista.
La porcellana è tradizionalmente considerata come la più alta espressione dell’arte cinese; Ai Weiwei ha messo a lungo in discussione ogni forma di deferenza nei confronti di questa tecnica, così come il suo alto valore economico. Allo stesso tempo però il suo lavoro dimostra un profondo rispetto nei confronti degli artigiani del Jingdezhen e della loro abilità, rispettando nel suo lavoro i rigorosi standard delle loro perfette rifiniture.
Le opere Watermelons (2006) sono rappresentazioni realistiche della natura realizzate a mano in ceramica. Come in Sunflower Seeds, la creazione di queste opere aderisce alla tradizione cinese legata all’imitazione delle forme naturali. Con lo stesso spirito, Oil Spill (2006) replica, attraverso l’uso della lucida ceramica nera, inquietanti pozzanghere di petrolio greggio che si distendono sul pavimento della galleria. L’opera in porcellana Pillar (2006) si erge nello spazio con i suoi 2.3 metri di altezza e Marble Plate (2010) rappresenta la recente produzione di Ai Weiwei al di fuori della ceramica.
Il luogo dove la mostra viene presentata introduce un ulteriore significato all’esposizione. Milano infatti ha un ruolo di primo piano nella storia della ceramica: culla di famosi artigiani e designers, tra cui Giò Ponti che con i suoi innovativi progetti per ceramiche e arredamenti ha ridefinito il concetto di eleganza nel design industriale. Ponti, come Ai Weiwei, è una figura eclettica: designer, artista, scrittore e architetto. La rilevanza di Ai in tutti questi campi è oggi riconosciuta a livello mondiale. Insieme a Herzog & de Meuron, Ai sta realizzando il Padiglione 2012 della Serpentine Gallery e ha ricevuto il prestigioso riconoscimento della Honorary Fellowship dal Royal Institute of British Architects. Il Jeu de Paume in questi mesi gli dedica una mostra fotografica e dal 3 marzo al museo olandese, De Pont, verrà aperta al pubblico una retrospettiva per celebrare la sua carriera.

Biografia
Ai Weiwei nasce nel 1957 a Beijing, città dove attualmente vive e lavora. E’ uno dei protagonisti della scena culturale della sua generazione e ha dimostrato più volte estremo coraggio mettendo a rischio se stesso nel tentativo di dare origine, attraverso la sua arte, a un cambiamento della società. Rappresenta l’esempio di legittima critica sociale e libertà di espressione sia in Cina che nel resto del mondo. In passato mostre monografiche dedicate all’opera di Ai Weiwei sono state realizzate presso: Victoria and Albert Museum, Londra (2011), Lisson Gallery, Londra (2011); Somerset House, Londra (2011); Kunsthaus, Bregenz (2011); Stiftung DKM, Duisburg (2010); Museum of Contemporary Craft, Portland (2010); Arcadia University Gallery, Glenside (2010); Mori Art Museum, Tokyo (2009); Haus der Kunst, Muni (2009); Three Shadows Photography Art Center, Beijing (2009); Sherman Contemporary Art Foundation, Cambelltown Arts Center, Sydney (2008); Groninger Museum, Groningen (2008). Tra le mostre collettive alle quali ha partecipato ricordiamo la Biennale di San Paolo (2010); la Biennale d’Architetture di Venice (2008); Documenta 12 a Kassel (2007) e la mostra presso la Tate Liverpool (2007).

ANTEPRIMA PER LA STAMPA: mercoledì 11 aprile 2012, ore 11 - 13

INAUGURAZIONE: mercoledì 11 aprile 2012, ore 19 - 21

12 Aprile - 25 maggio 2012

Lisson Gallery Milan
via Zenale 3
Milano
Tel: +39 02 89 05 06 08

Contatti per la stampa:
Paola C. Manfredi Studio
T.: +39 02 87238004
press@paolamanfredi.com
Paola C. Manfredi
paola.manfredi@paolamanfredi.com

Apertura del Padiglione della Serpentine Gallery
Il Padiglione 2012 della Serpentine Gallery aprirà da Giugno a Ottobre 2012
Luogo: Serpentine Gallery, Kensington Gardens, Londra W2 3XA
Tel: +44 (0)20 7402 6075 - www.serpentinegallery.org

Per informazioni sul Padiglione della Serpentine Gallery contattare:
Tom Coupe, 020 7298 1544, tomc@serpentinegallery.org
Rose Dempsey, 020 7298 1520, rosed@serpentinegallery.og
Erica Bolton, Bolton & Quinn, 020 7221 5000, erica@boltonquinn.com


© ArsValue srl - P.I. 01252700057