ArsKey Magazine | Articolo


ON AIR
Autore: ArsKey
Data: 14.02.2007



Vai alla sede: GC.AC - Galleria Comunale d’Arte Contemporanea

Gli artisti correlati: Andrea Contin, Daniele Pario Perra, Italo Zuffi, Michael Fliri


GC.AC
Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone
4 opere all’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado
 
 
La rassegna di video e cortometraggi ON AIR: video in onda dall'Italia, è stata uno dei più importanti appuntamenti realizzati dalla Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone nel corso delle sue attività, rappresentando un momento focale nel panorama italiano dell’arte in movimento degli ultimi anni. Il progetto è stato aggiornato nell’ottobre 2006 con video REPORT ITALIA ed è stato promosso in collaborazione con il MAN di Nuoro. Per la ricchezza e l’organicità dei materiali presentati, entrambe le iniziative hanno suscitato interesse in numerosi operatori ed istituzioni culturali, che si occupano di arte contemporanea e, dopo la prima presentazione monfalconese, i progetti sono stati ospitati da molte strutture ed enti, fra cui: KunstMeran di Merano, il Centro d’Arte Contemporanea “Luigi Pecci” di Prato, il MACRO di Roma, il Comune di Bari, Lugo, Ovada e lo spazio no profit Careof di Milano.
 
ON AIR: video in onda dall’Italia ha trovato un ulteriore positivo riscontro, una nuova importante occasione all’estero presso gli Istituti Italiani di Cultura della Serbia (Belgrado) e della Repubblica Sudafricana (sede di Pretoria). In particolare l’appuntamento di Belgrado, avvenuto il 4 - 6 agosto 2006 durante il Belef. Belgrad Summer Festival, ha visto una interessante evoluzione della collaborazione e una nuova opportunità di promozione degli artisti coinvolti con l’ingresso, presso il costituendo archivio dell’Istituto Italiano di Cultura, di ben 4 opere gentilmente donate da alcuni degli autori presentati durante la rassegna.
 
Per suggellare questo incontro fra le attività culturali di Monfalcone e l’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado, la direzione della Galleria Comunale d’Arte Contemporanea ha infatti posto in essere questa donazione, affinché anche in quella struttura possa nascere nel tempo una collezione di opere di video arte italiana contemporanea, che possa rispondere ai bisogni culturali di una città che sempre più si apre all’interdisciplinarietà dell’arte e agli scambi culturali internazionali.

Un gesto di ampia disponibilità culturale e di scambio fattivo che, se intende far conoscere gli aspetti più innovativi della nostra cultura da un lato, dall’altro assume un significato anche simbolico di adesione e compartecipazione agli sforzi di una città che, insieme alla popolazione di tutto il paese, causa drammatici conflitti, si trova a creare una nuova ed importante memoria storico-culturale, fondamentale per il suo sviluppo artistico e sociale. In accordo con gli artisti Andrea Bruciati, direttore della GC.AC, ha infatti inteso gettare un seme all’interno del panorama culturale della città, al fine di istituire una collaborazione che vada al di là dei semplici intendimenti e che possa costituire in futuro un esempio lungimirante di partecipazione e scambio positivo fra enti e strutture che operano nel settore.
 
Le opere interessate sono:
 
ANDREA CONTIN
Il buon andrea, 2003
4’34”
L'atmosfera è quella di un'altra giornata persa, che può prematuramente concludersi senza troppi rimpianti. Peccato che associazioni così leggere debbano presto lasciare spazio ad altre più inquietanti: il divano è vivo e si anima per diventare un nemico.
 
MICHAEL FLIRI
Come Out and Play with Me, 2003
5’35”
In un interno completamente vuoto e anonimo si muove una figura dalle fattezze di pecora, dal cui ano lentamente fuoriesce il muso rosa di un secondo animale, che viene presto identificato come un maiale. Gradualmente la  seconda creatura prende il sopravvento sulla prima.
 
DANIELE PARIO PERRA
Personal Star, 2002
4’50”
Con Fresco’s removal Pario Perra dà ai graffiti sui muri, scritte, disegni, frasi d’amore o di protesta, la dignità di un affresco antico; rimuovendoli li preserva dalla naturale cancellazione, o usura, o sparizione e li trasporta su tela o altro supporto.
 
ITALO ZUFFI
Perimetro, 2000
5’12”
Occupare il limite tra due zone rimanendo sulla soglia implica non tanto la capacità di marcare quel limite e contenere le rispettive zone, quanto piuttosto l’abilità di muoversi lungo il margine mantenendosi in equilibrio. Descrivere, tracciare, accarezzare, affrontare questo instabile equilibrio.
 
 
La GC.AC  - Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone è un Museo associato amaci - Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani.
 
Ufficio Comunicazione: Francesca Piazzi e Clara Giangaspero
Tel 0481 494 369 / Fax 0481 494 352 / galleria@comune.monfalcone.go.it
 
 





© ArsValue srl - P.I. 01252700057