ArsKey Magazine | Articolo


STREET ART SWEET ART
Autore: ArsKey
Data: 05.04.2007


Vai all'evento: STREET ART SWEET ART

Vai alla sede: PAC - Padiglione d’Arte Contemporanea

Gli artisti correlati: Gabriele Contini, Raptus, Paola Fiorido, Grace Zanotto, FlyCat


STREET ART SWEET ART
Programma Live Performance PAC

a cura di Chiara Canali, Federico Poletti  Stefania Morici, Famiglia Margini ed dall'Associazione Italiana Writers.

Giovedì 5 Aprile  2007 Jam session di performance comportamentali di Famiglia Margini
• Action painting: FLYCAT & RAPTUZ (T.D.K.)
• Art-Performance: di Grace Zanotto, di Paola Fiorido e di Gabriele Contini
• Music: Bitbangers & KillaNation
• Letteratura:Andrea Pinkett$







ART PERFORMANCE  Famiglia Margini

PAOLA FIORIDO
www.famigliamargini.com
Lobotomizzazione, standardizzazione, omologazione, cecità, buio, paura: Paola Fiorido decide con una nuova azione artistica comportamentale di uccidere la mentalità dell'uguaglianza per riscattare la differenza che porta all'eccezione. L'artista quindi sparerà ai quadri commerciali rappresentanti paesaggi o della frutta perchè immagini facili per la vista e la comprensione collettiva.
Fiorido ritiene che per il raggiungimento del sublime bisogna scavare e non soffermarsi nello scontato.
 
GRACE ZANOTTO
www.igiochidigrace.com
Trovandosi nell'impossibilità di interagire col genere umano, l'artista ha ricostruito con scarti di produzione industriale una forma antropomorfa identificata col nome "Angelo Trans". L'intreccio energetico tra creatura e creatrice viene portato alla massima forma di unione attraverso atti sensoriali-sessuali, pertanto Grace Zanotto rappresenterà il suo disagio di incomunicabilità attraverso un rapporto con la nuova forma di vita-scultura da lei ricreata per trasformare l'energia nera in una forza di luce bianca.
 
Grace Zanotto laureata presso l'Istituto Europeo di Design nel 2004. Ho esposto al Guggenheim di Venezia per la mostra "Peggy and Beyond" 2004.Il 26 Gennaio 2006 apre come socia fondatrice e presidente la galleria Famiglia Margini inagurata con collage di Dario Fo, che vanta più di 50 esposizioni.Il 7/8 ottobre 2006 è Art director e artista esponente del Festival Impronte d'Esistenza alle colonne di S.Lorenzo, Milano. Il 16 Novembre 2006 a cura di Carlo Franza in collaborazione con Xante Battaglia e (b)ananartista mette in scena "L'Adultera Lapidata" allo Zoe ( Baggio-Milano).Con una serie di performance della galleria d'Arte Famiglia Margini, Grace Zanotto inagura al PAC (Padiglione d'Arte Contemporanea) l'evento "Street Art, Sweet Art", dal 7 Marzo con tutti i giovedì fino al 12 Aprile, da artista e come curatrice di Famiglia Margini.Attualmente è iscritta all'Accademia di Brera.Inoltre è segretario del movimento dei Liberi cittadini del mondo.
 
GABRIELE CONTINI
Corpo: I.n.r.i.
E' una performance che riguarda il rapporto tra il gesto, il corpo e il simbolo sacro del cristianesimo. Il corpo viene usato come veicolo del destino e della sofferenza umana, nel contempo vi è uno scavalcamento, un rifugiarsi in un atto ludico, gioioso che da conto della relatività di qualunque immagine. Gabriele Contini è un artista che scava nella profondità del rito religioso restituendolo ad  una dimensione estetica del tutto inedita.
 
MUSIC
BITBANG (live set)
Una selezione di sonorità 8bit music e micro music. MUSICA ANNI '80.
La chiamano micromusic, chip-music o bit-pop, ed è il nuovo fenomeno underground che minaccia di scompaginare l'universo della musica e i rapporti di forza su cui si sorregge il mondo discografico. Sono ritornelli, canzoni e jingle creati con un GameBoy o poco più; melodie realizzate con tecnologia sorpassata, cioè microprocessori a 8-bit di vecchie console per i videogiochi, che all'orecchio ricordano più o meno i suoni che si potevano percepire entrando in una sala giochi negli anni '80. Un nuovo genere elettronico proveniente dal Giappone, attorno al quale continua a crescere l'interesse: nascono di continuo gruppi ed etichette discografiche indipendenti, aumentano i siti Internet che promuovono la filosofia del lo-fi - la bassa fedeltà contrapposta all'imperante hi-fidelity - e hanno enorme successo le esibizioni dei dj organizzate in molte metropoli americane ed europee.
THE BITBANGERS è il nome di un progetto che nasce dalla collaborazione estemporanea di due sospettabilissimi ed ecclettici designers.
I BITBANGERS filtrano e distruggono la musica per ricomporla; mescolano suoni e musiche di videogames dell'era ad 8bit, disturbi digitali, suoni di antichi sintetizzatori a beat moderni e cantati distorti.
Accompagneranno le performance di FAMIGLIA MARGINI con un DJ set / tributo alle colonne sonore dei videogames dell'era ad 8-bit.
 
KillaNation
Live set elettronico di campionamenti musicali di voci in estasi e suoni sintetici per evocare stati emozionali di luce pura.
 
LETTERATURA
 
ANDREA PINKETT$: il re del noir
Andrea G.Pinketts nasce a Milano nel 1961 sotto il segno del leone ascendente ariete. Sin da piccolo dimostra una pertinace tendenza all'insubordinazione e alle armi da fuoco, specialmente a quelle puntate contro di lui.
Studi irregolari, espulsione dal liceo linguistico per avere mal-menato il preside disossandolo.
A 17 anni dà prova di resistenza nella giungla urbana quando, essendo rimasto chiuso all'interno di un cinema periferico a causa di un colpo di sonno indotto da una bottiglia di whiskey tracannata durante la proiezione di "Tre contro tutti", demolisce il portone del cinema a colpi di mannaia.
Dopo dodici giorni di servizio militare evade dalla caserma dei granatieri di Orvieto e, per evitare spiacevoli conseguenze, si finge psicopatico.
Tra le sue attività annoveriamo: fotomodello, cacciatore di dote, istruttore di arti marziali, giornalista, investigativo (premio "Una Remington per la strada" 1991).
Le sue inchieste sul settimanale "Esquire" lo hanno visto di volta in volta sviluppare l'arte del trasformismo diventando negro, barbone, viado, satanista, pornodivo col nickname di "Udo Kuoio il re della frusta".
Ha sempre avuto una passione sfrenata per le cattive compagnie, la letteratura, i bar equivoci, il sigaro e le donne. Non necessariamente in questo ordine.
 
 
FLYCAT
www.flycat213.com
Flycat  all'anagrafe Luca Massironi nasce a Milano. Incontra la cultura Hip-Hop e se ne innamora agli inizi degli anni '80, fino a diventarne un importante esponente a livello internazionale. Nel troppo spesso difficile rapporto tra Arte Underground e Media si guadagna la sua popolarità grazie a numerose interviste e apparizioni televisive. Nel 1995 entra a far parte ufficialmente del Movimento culturale artistico Chicano di East Los Angeles, California, dove inizia importanti collaborazioni con alcuni tra i più noti artisti quali il pittore Chaz Bojorquez, il poeta scrittore Luis J.Rodriguez ed il fotografo regista Estevan Oriol. La forte carica emotiva che ha sempre contraddistinto Flycat lo ha portato al di là degli schemi pre-definiti dell'arte spray, collaborando con diversi  artisti appartenenti al altrettanti diversi modi di "creare", spaziando  così dalla fotografia alla grafica, dalla musica alla poesia, al giornalismo, alla video-art e alla moda.
 
RAPTUZ (T.D.K.)
www.raptuz.com  - www.tribudell'indice.org
Artista versatile, fa dei colori caldi e del tratto pulito il suo punto di forza. I soggetti principali sono quelli propri del tessuto sociale in cui vive e cresce. L'ispirazione maggiore viene dalla STRADA. Nel 1987 Raptuz si affaccia al mondo del Writing o Aerosol Art (l'arte di dipingere con bombolette spray), mondo che sentirà suo a tal punto da non abbandonarlo più. Fondatore di un gruppo di artisti che in breve tempo sono  diventati un vero e  proprio mito nell'ambiente del Writing: la TDK Crew, conosciuta sia per gli innumerevoli lavori commissionati da aziende e locali, che per la sua "parte oscura" (come lui stesso ama definire l'attività "non proprio autorizzata"). Più tardi fonda assieme a J.Ax e a Space One la Spaghetti Funk Crew che in breve tempo diventa guida ed esempio per il mondo dell'hip-hop italiano.
Nel corso degli anni ha partecipato a manifestazioni di piazza, concerti, mostre e conventions in tutta Italia e all'estero, dove trattiene il pubblico sul  palco, dipingendo durante lo show. Illustratore, grafico e designer, RAPTUZ ha visto le sue opere esposte in innumerevoli mostre personali e collettive tra le quali: World Spray, Raptus 4 Elite Model Look, Airbrush show, Museo d'Arte di Trento, "My name is" alla Triennale di Milano, Vargas Awards di Las Vegas, e due edizioni del Festival of The Art di Laguna Beach,CA.
 
 
La mostra "Street Art Sweet Art" -che vanta un'affluenza giornaliera di 1350 visitatori - continua con un calendario ricco di appuntamenti intesi a far conoscere al pubblico la cultura del graffitismo, del writing e della Street Art.
Nell'ambito della mostra "Street Art Sweet Art" ogni giovedì al PAC si tengono una serie di performance tra arte, teatro, letteratura e musica e vj live session: un crossover di espressioni artistiche differenti per scoprire l'affascinante e ancora inesplorato mondo della street art e dei suoi protagonisti. Ogni serata prevede inoltre la possibilità di assistere ad un Live Painting Show, organizzato dall'Associazione Italiana Writers, presso il cortile e l'ingresso dello stesso PAC. Alcuni tra i migliori artisti di strada daranno vita ad uno spettacolo unico, realizzando nuove opere in loco, una perfetta cornice alle opere esposte.
a cura di Chiara Canali, Federico Poletti  Stefania Morici, Famiglia Margini ed dall'Associazione Italiana Writers.
quando tutti i giovedì dall'8 marzo al 9 aprile 2007

Orari: dalle 18.00 alle 21.00
Sede: PAC Padiglione d'Arte Contemporanea, Via Palestro 14 – Milano
Ingresso gratuito, salvo esaurimento posti
Info: Famiglia Margini  - Stefania Morici







© ArsValue srl - P.I. 01252700057