ArsKey Magazine | Articolo


OFFICINE SINTETICHE
Autore: CS
Data: 25.11.2008

vai alla pagina
26 novembre - 6 dicembre 2008

La Facoltà di Scienze della Formazione (Università di Torino)
in collaborazione con
Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione (Politecnico di Torino)
e Servi di Scena Opus RT
con il sostegno di
CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI TORINO
FONDAZIONE CRT
e con Virtual Reality Multimedia Park
e CIRMA (Centro di Ricerca per il Multimediale e l'Audiovisivo)


PROGETTO TRANSNAZIONALE DI
ARTI PERFORMATIVE, VISIVE  E NUOVE TECNOLOGIE
formazione professionale e specializzazione dei ruoli produttivi


Un’esperienza che coniuga ricerca, formazione e produzione; un progetto che coinvolge l’Università di Torino (MULTIDAMS, Laboratorio Multimediale "Guido Quazza", CIRMA), il Politecnico di Torino (Corso di Laurea in Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione) e l’associazione Servi di scena opus rt in collaborazione con Virtual Reality & Multi Media Park di Torino; un partenariato con grandi realtà internazionali come i Kònic Thtr (Barcellona) in collaborazione con IDN Festival, Mercat de les Flors de Barcelona, Centre de Creació L’Animal a l’Esquena, Celrá (Girona), ICIC/Inst itut Català de les Indúst ries Culturals, Generalitat de Catalunya, EADC/Entitat Autònoma de Difusió Cultural del Departament de Cultura de la Generalitat de Catalunya.

Officine Sintetiche è innanzitutto un riuscito esperimento di collaborazione tra realtà spesso tra loro distanti: di ambienti universitari con diversa storia e vocazione (Dams e Politecnico) e di questi stessi ambienti col teatro (attraverso servi di Scena opus rt). In questo esperimento collaborano realtà italiane e internazionali, professionisti e  studenti, formazione e lavoro, ricercatori e tecnici informatici con attori e interpreti. E da questa riuscitissima collaborazione si è sviluppato un progetto internazionale che partendo dalla ricerca, attraverso la formazione arriva alla produzione con lo spettacolo “A(d’acqua)” realizzato con i Kònic Thtr che sarà in scena il 6 dicembre alla Cavallerizza Reale di Torino all’interno del Malafestival 2008.
Officine Sintetiche è da intendere dunque come una bottega artigiana del nuovo millennio, perché sviluppa ricerca, propone formazione e elabora produzioni, senza separare i momenti, ma solo le attitudini. Un progetto interdisciplinare volto alla contaminazione tra comunicazione, creatività, arti e nuovi media digitali che incentiva la creazione di competenze nell’ambito dell'ITC e dello spettacolo dal vivo a Torino e in Piemonte.
Il progetto, indirizzato agli studenti universitari e giovani professionisti, si sviluppa in una serie di incontri e seminari formativi e un laboratorio performativo, con una presentazione pubblica del prodotto finale in forma di spettacolo dal vivo. The augmented stage, il workshop di questa seconda edizione, è stato condotto dai Kònic Thtr (Barcellona) mentre nell’edizione 2007 era stato Marcel.lì Antunez Roca (Fura dels baus) a condurlo. Il successo ottenuto, sul piano formativo, produttivo e promozionale, ha indotto i soggetti coinvolti a sviluppare e puntualizzare ulteriormente l’idea ampliando, inoltre, la rete di collaborazioni.

Officine Sintetiche ricerca
Il progetto intende fornire ai ricercatori di computer science uno spazio di riflessione applicata nello specifico campo delle arti, dove sperimentare l'efficacia delle proprie soluzioni. Da alcuni anni Torino è una delle sedi di eccellenza nel campo della ricerca sulle ICT, e terreno fertile per le ricerche sulla contaminazione tra scienze informatiche, arti, comunicazione e nuovi media. Le università e i dipartimenti ospitano studiosi e giovani ricercatori di diversa provenienza che collaborano a progetti interdisciplinari.
Il progetto intende dialogare con queste esperienze e far tesoro del know how sedimentato negli anni, con fini applicativi e divulgativi. La collaborazione tra il CIRMA, il dipartimento DAMS e quello di Informatica, la relazione con i ricercatori del Politecnico di Torino che svolgono attività all’interno del corso di Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione, assicura un'efficace rete di sviluppo e circolazione della conoscenza.
Un esempio di tale sinergia, nell’edizione di quest’anno, è l’utilizzo in scena di un software frutto della ricerca condotta da ASA LAb (VRMMP), il Solumnium: una piattaforma hardware/software per la realizzazione di superfici animate, sensibili alla presenza degli utenti e al loro movimento.
Officine Sintetiche formazione
Il progetto sviluppa altresì una serie di professionalità nel settore dello spettacolo e nelle arti del nuovo millennio, come continuazione e affiancamento alla formazione universitaria esistente. Si formano così figure professionali specialistiche in grado di sostenere le sfide di una produzione complessa e innovativa. Il progetto è un laboratorio permanente che sviluppa, nel corso degli anni, diversi interventi formativi, di durata variabile, di stampo metodologico progettuale. Gli eventi proposti comprendono: brevi seminari con artisti e studiosi, workshop tecnici con esperti dei diversi settori, laboratori interdisciplinari.
Ogni anno il progetto propone un artista o un gruppo internazionale di chiara fama, nell'ambito delle arti performative e dei nuovi media digitali, al quale affidare il laboratorio. Questo laboratorio, coordinato dai docenti del MultiDams (Antonio Pizzo) e di Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione (Tatiana Mazali), insieme a un’ équipe di professionisti, costituisce una moderna "bottega" e mette i giovani in contatto con le dinamiche di una produzione per il pubblico, permettendo loro di sperimentare nella pratica le competenze sviluppate nel corso delle attività formative. All'interno del progetto sono richieste e messe in campo diverse competenze: conoscenza e pratica delle arti performative e visive/figurative; conoscenza e pratica nell’ambito della produzione audiovisiva e multimediale; conoscenze e pratica in ambito informatico.

    

            






UFFICIO STAMPA
Emanuela Bernascone
Corso re Umberto 31, 10128
tel 011 19714998 – fax 011 19716566
 HYPERLINK "mailto:info@emanuelabernascone.com" info@emanuelabernascone.com
www.emanuelabernascone.com

INFORMAZIONI
www.officinesintetiche.unito.it
www.opusrt.it (Malafestival)
servidiscena.to@fastwebnet.it 011/19707362







© ArsValue srl - P.I. 01252700057