ArsKey Magazine | Articolo


Yves Netzhammer
Data: 11.07.2008

vai alla pagina

Gli artisti correlati: Yves Netzhammer


Nato nel 1970, l'artista svizzero Yves Netzhammer si forma come architetto, ed è attivo come artista e designer. Il dato generazionale e la formazione lasciano intendere come l'uso del computer come strumento creativo sia per lui un fatto naturale; e il lavoro nella pubblicità spiega l'efficacia comunicativa delle sue immagini, sempre pensate in funzione del contenuto.
Come per ogni architetto, il suo lavoro nasce dentro al computer, ma nell'uscirne diventa spazio: il disegno, morbido e lineare, invade le pareti, entrando in relazione con le videoproiezioni; le quali rifiutano tanto la metafora dello schermo, quanto la propria natura platonica di "ombre sul fondo della caverna", attraverso installazioni che sembrano uscire dal video per occupare lo spazio.
Creato il palcoscenico, l'attore entra in azione. Il protagonista delle sue animazioni 3D è quasi sempre una forma umanoide, un manichino asessuato e senza volto: il che colloca Netzhammer nella lunga tradizione che all'uomo sostituisce il suo simulacro, dalla metafisica al teatro dell'assurdo. Tradizione cui lo accomuna anche la natura filosofica della sua arte, che dà vita a brevi, raffinati apologhi il cui carattere perturbante si spiega con l' ambigua relazione tra la loro irrealtà estetica e l'umanità profonda dei temi trattati: vita, morte, amore e malattia. Netzhammer nulla concede alle poetiche del digitale e non teme di servirsi di simbologie abusate, consapevole che è il modo di usarle a dargli nuova forza.





© ArsValue srl - P.I. 01252700057