ArsKey Magazine | Articolo


MUSIKEY OTTOBRE 2009
Autore: Mdi Ensemble
Data: 20.10.2009

vai alla pagina
Questo mese...
        
kandinskij_luceTema del mese. 53° Festival di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia

Focus on. Centro di Musica Contemporanea

Discografia a cura di Alberto Moretto

I festival. Appuntamenti di ottobre in tutta Italia



Tema del mese. Il 53° Festival di musica contemporanea della Biennale di Venezia


Venezia apre le porte al suono intrecciato alla materia del il 53° Festival Internazionale di Musica Contemporanea con una performance di Suguru Goto, con l’uso di robot, presso il foyer del teatro alle Tese dell’Arsenale di Venezia.
Il tema di questa edizione porta il nome de “Il corpo e il suono” per celebrare il centenario del Manifesto Futurista.
L’obiettivo di questo 53° Festival è quello di dare rilievo al forte significato che ancor’oggi ha la musica del ‘900 nella nostra società, la quale viene spesso influenzata dai suoi effetti.
Proseguendo il percorso avviato dalla nuova direzione di Luca Francesconi lo scorso anno, la Biennale Musica si fa palcoscenico delle diverse tensioni espressive che attraversano il nostro tempo mettendole a confronto con le esperienze del passato che hanno lasciato una traccia durevole.
Due sono i filoni che si intrecciano, nel rincorrersi delle diverse poetiche, all’interno del Festival: la musica futurista, quella concreta, o quella elettronica, fino alle sue più recenti propaggini tecnologiche - ovvero quella musica che immette materia, imperfezione, corpo e “sporca” l’universo sonoro allargandone infinitamente gli orizzonti; una musica che modifica, amplifica, inventa il suono, oltrepassando il confine con il rumore.
Dall’altro lato la musica etnica intesa in tutta la sua più ampia accezione storica e geografica come tutta quella musica che da sempre nasce in relazione con il corpo e con la terra.

Gli eventi in programma sono molteplici e spaziano da un artista all’altro; si sono svolti nei vari teatri dislocati nell’isola, dal Nuovo Teatro La Fenice al Teatro alle Tese, dalla Sala Apollinea al Piccolo Arsenale, concludendosi lo scorso 3 ottobre.

I protagonisti degli intrecci musicali del Festival sono stati ensemble e orchestre, invitati a partecipare con la loro esperienza e a collaborare con i compositori: l’Orchestra del Teatro La Fenice, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, l’Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia, l’Orchestra Sinfonica di Padova e del Veneto, l’Orchestra Jfutura, l’Oslo Sinfonietta, il Quartetto Arditti, gli Ensemble Spectra, Arsenale e FontanaMIX.

musikey_ottRecensione del Concerto di Sabato 26 Settembre presso il Teatro Piccolo Arsenale di Venezia di Alberto Moretto

Al di là di qualsiasi Iperuranio sonoro, la musica di Kurtag sinesteticamente oltrepassa il senso dell’udito, infilandosi sotto la pelle dell’ascoltatore, lottando nei meandri della psiche contro l’insanabile vuoto che ha contagiato la società moderna.
Questa l’impressione indelebile all’ascolto del Concerto che sabato 26 Settembre ha conquistato il palcoscenico del Teatro Piccolo Arsenale di Venezia, nel corso dell’ormai celeberrima Biennale di Musica Contemporanea. La musica per quartetto d’archi del compositore ungherese, quest’anno premiato con il leone d’oro alla carriera, non poteva ottenere maggior risultato, eseguita dalle mani esperte e dagli infallibili archetti del Quartetto Arditti. Il buio interiore della continua metamorfica ricerca del domani, catapultato nella sala gremita, è stato improvvisamente illuminato dall’ormai  illustre quartetto, capace di trasformare ogni concerto in uno tra i più attesi eventi dei festival musicali internazionali. I materiali sonori, sgretolati in palpitanti e tragiche espressioni della poetica di Kurtag, hanno preso vita tra le corde del più classico tra gli organici, capace tanto di apollinei slanci, quanto di psicologici balzi simili a contrazioni cardiache. Come “la lotta di un insetto alla strenua ricerca della luce”: questa l’impressione dello stesso compositore nei confronti del suo Quartetto n.1. Una definizione quasi kafkiana, ma che bene esprime la nausea ossessiva che domina il brano, insanabile cruda espressione di un conscio senso di alienazione.
Dopo gli applausi tributati al maestro ungherese, apparso sul palcoscenico per esprimere la propria gratitudine agli impeccabili esecutori, il pubblico ha potuto ascoltare il nuovo lavoro, presentato in questa occasione in prima assoluta, del compositore italiano Mario Garuti. Grazie anche  alla perizia degli esecutori, guidati dallo splendido violino di Irvine Arditti, Cielo Perso/Anima Tersa è riuscito a superare ogni aspettativa. La scrittura acerba del compositore italiano, lontano dal potersi confrontare ad armi pari con l’angosciante poetica del neo Leone d’oro alla carriera, ha dispiegato debolezze e potenzialità, influenze ma anche originali punti di vista.
È stata infine la volta dell’esecuzione del lavoro di un altro mostro sacro della letteratura contemporanea: il Quartetto d’archi n.2 di Ligeti. Fucina di invenzioni e di sperimentazioni, l’opera mette in luce la poetica frammentaria dello scomparso compositore ungherese, la sua drammatica esperienza d’esilio dalla madre patria, l’incontro con le numerose correnti d’avanguardia dell’Occidente musicale. Ne nasce una voce indipendente, un nuovo linguaggio che il mondo ha imparato ad apprezzare ed amare. Il frammento si rivela in quest’opera essenzialmente drammatica, come tensione vitale tra silenzio e materia, tra annullamento e costruzione di un nuovo ideale sonoro.


images1_8.10Focus on. Centro di Musica Contemporanea
Il Centro Musica Contemporanea, con sede a Milano, è un ente per la promozione della musica classica contemporanea e della sperimentazione artistica musicale.
Opera per far conoscere in modo ancora più ampio la musica contemporanea ed aumentare la fascia di utenti, nonché per sostenere e diffondere l'opera dei propri soci.
La finalità di promozione del Centro per la Musica Contemporanea si concretizza attraverso una serie di attività, quali servizi offerti ai compositori, allestimento di produzioni musicali, organizzazione di concerti e manifestazioni, sostegno di iniziative di ricerca stilistica e tecnologica, creazione di collaborazioni con istituzioni musicali nazionali e internazionali.
Il Centro Musica Contemporanea patrocina le manifestazioni culturali che hanno un particolare valore per la promozione della musica classica contemporanea e della sperimentazione artistica musicale. Gli eventi patrocinati sono sostenuti attraverso un'ampia visibilità nei canali di comunicazione del Centro Musica Contemporanea.
Il centro ha attivato il web tv, uno spazio per conoscere i protagonisti del panorama musicale classico contemporaneo e sperimentale, nonché i soci iscritti al Centro Musica Contemporanea. Ciascun Socio avrà facoltà di presentarsi e far conoscere la propria produzione artistica attraverso il canale Web del Centro.
 Innovativo il blog a cura del Centro Musica Contemporanea, con curiosità e notizie relative al mondo della musica classica contemporanea e sperimentale.
Ogni anno il Centro Musica Contemporanea prepara un catalogo con presentazione, produzioni, opere e recapiti dei soci, che viene inoltrato alla direzione artistica delle principali manifestazioni e Festival italiani ed internazionali.
Il Centro Musica Contemporanea promuove una serie di manifestazioni volte alla promozione della musica classica contemporanea e della sperimentazione artistica musicale; la più rilevante tra esse è il Festival 5 Giornate.

In evidenza. Festival 5 Giornate


Il Festival “Milano: Cinque Giornate per la Nuova Musica” rappresenta un’esperienza esclusiva per la promozione della musica contemporanea e sperimentale, nonché un’importante vetrina per artisti, compositori, editori, discografici e costruttori di strumenti, attivi in questo importante settore. Il Festival ha da sempre cercato di animare il territorio cittadino attraverso la collaborazione con locali, istituzioni e utenze diverse, quali: AMIC, ARCI, Arcipelago Musica, Associazione Culturale La Creta, Associazione Amici di Musica/Realtà, Annotazioni d’Arte, Blue Note, Centro Asteria, CIDIM, Conservatorio di Milano, Diabolus in Musica, Fondazione Antonio Mazzotta, IES, Lim, Quintocortile, Rai Trade, Ricordi-Universal, Salsamenteria Verdiana, Scimmie, Sound Metak, Spazio Sirin, Spazio Tadini, Spazio Vivienda Murat, Studio D’Ars, Stradivarius, Suvini Zerboni ed altri.

http://www.festival5giornate.it/

Discografia dedicata al compositore György Kurtag, leone d’oro alla carriera del 53° Festival di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia a cura di Alberto Moretto

Un Brin de Bruyère / Etude / Quaderno d'immagini
minimal
György Kurtag, Luca Francesconi, Alessandro Solbiati

Stradivarius, CD, 2007

Bach arrangiato da Busoni e Kurtag

Johann Sebastian Bach, Ferruccio Busoni, György Kurtag

Col Legno, CD, 2004

Musica per strumenti a fiato

Leos Janacek, Pavel Haas, György Ligeti, György Kurtag

Ensemble Wien-Berlin

Camerata, CD, 2008

Kurtag's Ghosts

György Kurtag

Marino Formenti (pianoforte)

Kairos, 2 CD, 2009

Kafka-Fragments

György Kurtag

Adrienne Csengery (soprano)

Hungaroton, CD, 2003

I siti
http://www.mdiensemble.com/
http://www.labiennale.org/
http://www.centromusicacontemporanea.it/
http://www.festival5giornate.it/

http://www.arena.it/
http://www.temporeale.it/it/
http://www.romaeuropa.net/
http://www.perugiamusicaclassica.com/

Il libro. Musica per occhi. Catalogo della mostra (Bolzano, 13 aprile - 16 giugno 2002)
di Paola Tognon, ed. Silvana - collana Arte contemporanea

Il rapporto tra arte e musica in ambito contemporaneo è il tema portante dell'originale percorso espositivo dislocato per diversi luoghi della città di Bolzano. Artisti di fama internazionale tra cui Botto & Bruno, Grazia Toderi, Silvia Levenson, Olivo Barbieri riflettono su questo fondamentale incontro tra le arti e propongono per l'occasione lavori e ricerche appositamente realizzati e legati alle sedi espositive. Si svolge così dal centro culturale Trevi al Conservatorio, dal Teatro comunale alla Fioreria Schullian e alle cantine Lageder a Melgrè un percorso sensoriale fatto di immagini, suoni e rumori che appartiene al quotidiano e di cui l'arte contemporanea si è fatta in questi anni anticipatrice. Il volume, in edizione bilingue italiano/inglese, è quindi l'occasione per cogliere, da punti di osservazione nuovi, i numerosi contatti tra due discipline apparentemente diverse, ma in realtà profondamente legate.

musik_ott

I festival. Appuntamenti di ottobre in tutta Italia

Verona contemporanea: 4 appuntamenti con la musica del nostro tempo

Verona- Italia, 11 Marzo - 10 Ottobre 2009

Tutti i concerti sono preceduti da un incontro con Franco Fabbri
Fondazione Arena di Verona

Verona - ITALIA

Sito web: http://www.arena.it/

Tempo Reale Festival 2009

Firenze- Italia, 4 - 13 Ottobre 2009

Orizzonti. Il suono domani

Chiusura dedicata al Berio project, costruito con il musicista americano Uri Caine e il suo ensemble
Centro Tempo Reale

via Pisana 77 - Villa Strozzi - 50143, Firenze - ITALIA

Tel.: +39 055 717270

Fax.: +39 055 717712

E-mail: info@centrotemporeale.it

Sito web: http://www.temporeale.it/it/

Romaeuropa Festival 2009

Roma - Italia, 23 Settembre 2009 - 10 Dicembre 2009

In progrmma lavori di Luciano Berio, Franco Donatoni, Girolamo Frescobaldi, Michelangelo Rossi, Luca Francesconi per il pianoforte di Francesco Tristano Schlimé (ottobre), 2 concerti con il festival Artescienza del CRM
Romaeuropa Festival

via dei Magazzini Generali 20/A - 00154, Roma - ITALIA

Tel.: +39 06 45553000

E-mail: festival@romaeuropa.net

Sito web: http://www.romaeuropa.net/

64a Sagra Musicale Umbra - ..mirando gli angelici suoni...
Perugia - Italia, 12 - 25 Settembre 2009

Edizione dedicata a S. Cecilia

In programma musiche di S. Sciarrino, I. Fedele, e un incontro con I. Fedele e M. Momi (23)
Fondazione Perugia Musica Classica Onlus

via Danzetta, 7 - 06121, Perugia - ITALIA

Tel.: +39 075 5722271

Fax.: +39 075 5725264

E-mail: info@perugiamusicaclassica.com

Sito web: http://www.perugiamusicaclassica.com/

Concorsi. PREMIO "OSCAR SIGNORINI" - concorso per videoclip musicali sperimentali


Dedicato a Marie Chiesa alias Mac Spasciani, musicista e co-fondatrice di D’Ars in occasione del ventesimo anniversario dalla sua scomparsa, il Premio Oscar Signorini 2009 si apre alla musica contemporanea.
il bando scade il 14 novembre 2009.

In copertina: Vasilij Vasil'evič Kandinskij, Luce, 1930





© ArsValue srl - P.I. 01252700057