ArsKey Magazine | Articolo


LINGUAGGI E SPERIMENTAZIONI. Giovani artisti in una collezione contemporanea
Autore: Sara Buoso
Data: 14.06.2010

vai alla pagina
Vai all'evento: Linguaggi e Sperimentazioni. Giovani artisti in una collezione contemporanea

Vai alla sede: MART

Gli artisti correlati: Luca Trevisani, Rä Di Martino, Eva Marisaldi, Gianni Caravaggio, Alenka Pirman, Sabrina Mezzaqui, Gabriel Orozco, Paolo Piscitelli, Simon Starling, Jonathan Monk, Rolf Julius, Alberto Tadiello, Nida Sinnokrot


Pensiero e parola sono i contenuti di “LINGUAGGI E SPERIMETAZIONI” al MART, a cura di Giorgio Verzotti: la raccolta AGI di Verona è stata invitata a esporre, attraverso lo sguardo del collezionista, le opere degli artisti che rappresenta, emergenti dagli anni Novanta; generazione datata 21 luglio 1969, così dall'opera di Jonathan Monk “Today is just a copy of yesterday (full moon)” 2002.

Il contemporaneo è modello rizomatico, sperimentazione, purezza formale, dissolvenza delle immagini: il pensiero Alenka Pirman “Untitled - (1/100 of the artwork ideal)” 2001, segna in filigrana, il micro del fare artistico, esistenzialismo e pensiero concettuale. Il minimalismo è la logica che introduce le sculture di Paolo Piscitelli “Parallel phenomena” 2008, e di Luca Trevisani “Lo Savio's half-pipe” 2006: la forma pura si apre in infinite tracce. Le opere dei giovani artisti sono studi sul bello di natura, luce, gesti d'aria e di pietra, fino alle sonorità  di Alberto Tadiello: il segno frattale dei disegni, punta di un trapano collegato a un compasso, “Untitled” 2008, interroga vorticosamente la vibrazione e il dinamismo della forma, dallo sviluppo futurista, dialogando con i moti dell'installazione di Gianni Caravaggio “What does your soul look like 2” 2002.

1_400_218
Piotr Uklansky, Untitled(Gavin Brown’s Enterprise), 2002, fotografia a colori 91,4x101,6 cm

Diversamente, la riflessione del contemporaneo è gestualità espressionista, graffi, punte e sperimentazione tecnica, come il ready-made tecnologico di Simon Starling “Ultrasuperleggera” 2003, e il depotenziamento dell'installazione in linea di Nida Sinnokrot “Rubber Coated Rocks (Horizon#2)” 2009.

Il video dell'artista Rä di Martino, “La camera” 2006, narra vocalmente della comunicazione tra passato-presente e futuro: i giovani artisti si confrontano con la collezione permanente del MART, nell'ottica multi-verso del collezionista e interrogati sul futuro da Hans-Ulrich Obrist - Future List. 

2_400_218
Rä Di Martino, La camera, 2006. Video 16mm (trasferito su DVD) edizione 2/6/ 16mm video, on DVD

Oltre il pensiero, “LINGUAGGI E SPERIMENTAZIONI” riflette della parola, il messaggio-contenuto dell'opera: connessione, sintesi e ricezione di Gabriel Orozco “Arena Silla Mar 2-3” 1995. Sabrina Mezzaqui racconta di un lieto ritorno agli spiriti in ricerca “Fuochi” 2006, componimento poetico, haiku intessuto, rito-tradizione e sperimentazione tecnica.

La coralità  degli artisti guarda al reale oltre  il binomio arte-vita e si augura il ritorno dell'“aura” con le ultime opere silenti: il suono muto dell'installazione di Rolf Julius “Almost Silent” 2005, e il vuoto-bianco formale di Eva Marisaldi “Altro ieri n.1” 1993.  

2667_sala___dejeuner_avec_marubi_400
Anri Sala, Déjeuner avec Marubi, 1997, Film d’animazione, 4 min. 7 sec., Edition: 5/6


In copertina: Andrea Galvani, La morte di un immagine # 5, 2005. stampa fotografica su alluminio/ photographic print on aluminium, 125x147 cm





© ArsValue srl - P.I. 01252700057