ArsKey Magazine | Articolo


Biennale di Venezia : riconfermato Baratta
Data: 28.02.2012

vai alla pagina
Lo scorso 21 dicembre il Ministro per i Beni e le Attività culturali Lorenzo Ornaghi, in seguito al parere positivo delle Commissioni Cultura di Camera e Senato, ha riconfermato l’ingegnere Paolo Baratta alla presidenza della Fondazione Biennale di Venezia per altri quattro anni.
L’ex ministro dei beni culturali Giancarlo Galan aveva deciso di designare Giulio Malgara come nuovo Presidente della Biennale di Venezia, scatenando una raffica di polemiche. Lo scorso ottobre era stata lanciata persino una petizione per chiedere a Galan la riconferma di Baratta, un’iniziativa che aveva raccolto massicce adesioni e non solo da parte di intellettuali come il grande poeta, poco dopo scomparso, Andrea Zanzotto e il regista Marco Tullio Giordana, ma anche da parte della gente comune.
Unanime la fiducia accordata a Baratta sia a Montecitorio che a Palazzo Madama ugualmente da parte della Lega Nord e del Popolo della Libertà, che pure avevano precedentemente sostenuto Malgara.

Il presidente della regione Veneto Luca Zaia ha espresso grande soddisfazione per la conferma alla presidenza di Baratta: “Posso dire che si tratta della persona più indicata a raccogliere la sfida che egli stesso ha lanciato all'indomani del termine del suo precedente mandato. Una Biennale sempre più chiamata all'internazionalizzazione e con sempre maggiore convincimento radicata a Venezia e nel Veneto. Una Biennale con i conti in ordine e con un appeal culturale di primo livello”.
Il nuovo Consiglio di amministrazione è composto dal sindaco di Venezia e vicepresidente della Biennale stessa, Giorgio Orsoni, dal presidente della regione Veneto Luca Zaia, o da un suo delegato, dal Presidente della provincia di Venezia Francesca Zaccariotto, o da un suo delegato, e dal professor Emmanuele Francesco Maria Emanuele, consigliere di nomina del Ministero.

Il sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno ha espresso entusiasmo per la nomina a Consigliere del professor Emmanuele Emanuele: "La sua esperienza pluriennale nella gestione e ideazione di eventi culturali in qualità di presidente dell'azienda Speciale del Palazzo delle Esposizioni di Roma e della Fondazione Roma, il suo grande amore per l'arte, la sua cultura e competenza sono qualità che il professore metterà certamente a disposizione degli animatori della Biennale per la migliore riuscita di un evento tra i più prestigiosi d'Italia e d'Europa''. Dello stesso parere di Alemanno anche Luca Zaia  e Giorgio Orsoni.
Alla biennale una Presidenza e un Consiglio di Amministrazione che lasciano ben sperare grazie ai consensi ottenuti, è il caso di dirlo, a furor di popolo.









© ArsValue srl - P.I. 01252700057