Christian Rainer / Dettaglio evento





TRADEMARK

Dal Saturday 16 February 2008
al Thursday 13 March 2008

Orari:
lun/sab h. 16.00/20.00; dom/festivi su appuntamento
Curatori Gaia Pasi

Comunicato stampa evento: TRADEMARK

a cura di Gaia Pasi

Daniele Ugolini Contemporary è lieta di presentare il progetto TradeMark, una collettiva a cura di Gaia Pasi che riunisce i lavori dei quattro artisti Thomas Grünfeld, Franco Menicagli, Kuba Bakowski e Christian Rainer.
Il titolo della mostra insegue la caratteristica d’unicità che distingue ogni singola opera d’arte in un percorso dove i lavori per la loro comune caratteristica assemblativa e combinatoria di parti ed oggetti diversi, ridisegnano completamente il loro senso e la loro funzionalità.
Si è introdotti da un guardiano, il Misfit (Sennenhund) del 1996 di Thomas Grünfeld (1956) una strana creatura animale, col muso d’asino, il corpo di cane e la coda di cavallo. La bestia accucciata, non ci toglie mai gli occhi di dosso e vigila su ogni nostro movimento accompagnandoci con lo sguardo verso il resto delle opere in mostra. I Misfit di Grunfeld sono una sorta di chimere bestie mostruose ed improbabili che si forgiano di parti animali sezionate ed imbalsamate.
Shell-like 10, 2007 e Shell-like 12, 2007 sono i due lavori di Franco Menicagli (1968) ossia due costruzioni che demarcano gli angoli della prima sala. Le Shell-like sono complesse strutture architettoniche di legno realizzate con pezzi di mobilio trovati in prossimità dei cantieri e nelle discariche. Assemblate fra loro queste parti non intendono ricostruire né la forma né la razionalità dell’oggetto originario ma concepire una nuova funzionalità estetica. L’oggetto è smembrato e in alcuni casi ricomposto in forme che suggeriscono tensioni ed estensioni, sottolineate con listelli di legno applicati, tenuti insieme e fermati da fascette di plastica. Quello che si evidenzia è il processo lavorativo nel suo farsi, sospeso e mostrato nel determinato momento della sua realizzazione che è in continuo divenire. Con lo stesso gusto per l’incongruenza e il paradosso Kuba Bakowski (1971) presenta dei lightbox della serie Ursa Major, 2007 nei quali gruppi di persone, reggono o indossano delle lampadine accese che ricreano la geografia stellare della costellazione del carro dell’Orsa Maggiore. Se questi lavori stupiscono per l’impressione che generano e le fattezze che le caratterizzano, Christian Rainer (1976) conclude il percorso parlandoci dello stupore in senso lato. Il video April Woods, 2006 e lo still fotografico che lo accompagna, La casa di Manigrandi, 2007 esplorano le possibilità di inversione e confusione di ruoli nel normale ordine delle cose.
Si instaura così un dialogo inedito tra soggetti che tra loro non comunicano nella normalità. Tutto e tutti, spettatori, animali, natura assistono al caos che li coinvolge, in attesa di conoscere la propria sorte e la loro nuova ed eventuale identità. Gli interni e gli esterni dialogano grazie ad un continuo e reciproco scambio, sino a generare dei paradossi che hanno la funzione di rileggere le consuetudini, intraprendere una ricerca ad uno stadio più profondo nel mondo sensibile, di un senso nascosto, in attesa di essere svelato.




FRANCO MENICAGLI (Campiglia Marittima (LI)1968) vive a Greve in Chianti e lavora a Prato. Frequenta l’Accademia di belle Arti di Firenze diplomandosi in scultura nel 1994, si specializza all’Accademia di Belle Arti di Carrara nel 2005.
Mostre personali (selezione)
2007
- “Shell-Like”, Albertoaperto, Milano, a cura di Alberto Mugnaini, testo Alessandro Sarri.
2006
- “Ginnasio Project Window” Trevi Flash Art Museum, (PG) a cura di Maurizio Coccia , Mara Predicatori.
2003
- “Franco Menicagli” (Prato) Tessilform di Patrizia Pepe a cura di Ronaldo Fiesoli
2000
- “Manipulations” Galleria Interno e Dum Dum (Bologna) a cura di Daniele Perra.
- “Regina” Galleria Staproject (Firenze) a cura di Angelo Bianco.

Mostre collettive (selezione)
2008
- “TradeMark” Galleria Daniele Ugolini Contemporary Firenze, a cura di Gaia Pasi
- “Strong End Weak End nella Città che Sale” (Prato) a cura di Pier Luigi Tazzi.
2007
- “Officina Umbra 07” Ex mattatoio, Trevi (PG) a cura di Maurizio Coccia e Mara Predicatori.
- “Abitanti Ambienti” Galleria il Ponte (Firenze) a cura di Silvia Lucchesi.
2006
- “Il giardino Immaginato” Palazzo di San Clemente (Firenze) a cura di Bruno Corà.
- “Godart 06” Museo Laboratorio, Città sant’Angelo (PE) a cura di Enzo De Leonibus.
- “Officina Umbra 06” Trevi Flash Art Museum, Trevi (PG) a cura di Maurizio Coccia e Matilde Marinetti.
2005
- “In Luogo” installazione site-specific, Fondazione Southeritage (Matera) a cura di Angelo Bianco.
- “Guardami” Palazzo delle Papesse (Siena) proiezione dei lavori realizzati durante Cantiere di videoarte di San Quirico D’Orcia.
- “La mossa delle idee. Videodays 2 “Sala Santa Rita (Roma) a cura di Fiammetta Strigoli.
- “Senza lavoro, lavoro senza” ex Ospedale di San Giacomo (Carrara) a cura di Angelo Capasso in collaborazione con la Galleria Nicola Ricci (Pietrasanta).
- “Contemporary Ceramic Art” Castello di Spezzano (Fiorano) a cura di Betta Frigeri, Testo Roberto Daolio.
2004
- “Robinson, Geografie Naturali e dell’Umano” Trevi Flash Art Museum (Trevi) (PG) a cura di Maurizio Coccia.
- “Venezia Immagine-Retentiva” Padiglione Italia, Giardini di Castello (Venezia). a cura di Raffaele Gavarro.
- “Godart 2004” Museo Laboratorio (Città Sant’Angelo) (PE) a cura di Enzo De Leonibus.
- “Gemine Muse” Giovani artisti nei musei d’Europa (Firenze) Palazzo Pitti, Museo del Costume a cura di Maria Antonia Rinaldi.
- “La Fattoria Degli Animali” Galleria Mascherino (Roma) a cura di Barbara Martusciello.
2003
- “Natale 03” Galleria Brancolini Grimaldi (Firenze) a cura di Isabella Brancolini.
2001
- “Quotidiana 01” Palazzo del Santo (Padova) a cura di Virginia Baradel, Guido Bartorelli, Stefania Schiavon.
- “Antropologica”Palazzo Medici Riccardi (Firenze) a Cura di Fiammetta Strigoli.
2000
- “Intercity” Associazione Futuro (Roma) a cura di Fiammetta Strigoli, Costantino D‘Orazio.
- “Arti Visive 3” Palazzo Ducale (Genova) a cura di Viana Conti, Guido Festinese.
- “Passaggi a nord ovest” Quartiere Chiavazza (Biella) a cura di Michelangelo Pistoletto, Alberto Fiz, Silvy Bassanese.



CHRISTIAN RAINER (UE, 1976) ancora vivo.
Artista, compositore, attore, scrittore, scenografo, Christian Rainer è una delle figure più poliedriche della giovane arte contemporanea.

Mostre personali (selezione)
2006
- “Mortimer, His Fall”,Festival Quartieri dell’Arte, Teatro dell’Unione, Viterbo
2005
- “Corto Circuito” Galleria Nicola Ricci (Pietrasanta) a cura di Nicola Ricci.
2003
- “Sunset”, Interno 12, Roma.
- “Stillarlo”,Galleria d’Arte Moderna, Repubblica di San Marino
2002
- “Il battitore”, Galleria Studio Cavalieri, Bologna.
1998
- „Auf den Luecken“, personale. Galleria Interno & DumDum, Bologna.

Mostre collettive (selezione)
2006
- “Un posto luminoso chiamato giorno”, installazione all’interno della collettiva Open Space/Maison vide. Palazzo Candiani, Mestre (VE).
- “Dialogues in the Neighbourhood”, installazione all’interno della collettiva Dead Line. Villa Vogel Firenze
- “Selected Works”, premio videoart. Palazzo Bonaguro, Bassano del Grappa (VI)
- “Big Screen Italia”, Yunnan Arts Institute, Kunming (Yunnan) China.
- “Sister Morphine”, Neon, Fabbrica del vapore, Milano.
- “Stranger”, Galleria De Faveri, Feltre (BL); Indie clip Night, Torino; M.E.I., Faenza; Action in Media/Fandango, Roma; Museo Pecci, Prato; Teatro del Trionfo, Cartoceto PU); Isola Tiberina, Roma; Galleria di Arte Moderna e Contemporanea di San Marino, Rep. Di San Marino; In onda sul canale Mtv Flux.
2005
- “My Mother”, Premio Maretti per l’arte contemporanea, Repubblica di San Marino.
- “Premio per la performance contemporanea”, Galleria Arte Moderna e Contemporanea di Trento.
- « Presences humaines », video. Premio San Fedele per l’arte contemporanea, Milano.
- “No Name’s Riot”, video. Per “A Show without works”, spazio Lima, Milano.

2004
- “Q13”, Palazzo Candiani, Mestre (VE)
2003
- “Signs of light”, Palazzo Parissi, Monteprandone (AP);
- "Fabrika", Losone, Svizzera.
2002
- “Viapal, il confine delle notti”, Galleria Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto.
- „Sich beliebt machen“ (new version), video. Per “La montagna incantata”, fondazione Sandretto-Re Rebaudengo, Torino;
Riccione TTV, Riccione.
2001
- “Sich beliebt machen“, video. Centre Pompidou, Paris; Institute de Culture Canadienne, Paris; Brot Fabrik, Berlin; Fabbrica Europa, Firenze.
2000
- „Passaggi a Nord-Ovest“, Galleria Civica, Biella.,a cura di Michelangelo Pistoletto, Alberto Fiz, Silvy Bassanese.


KUBA BAKOWSKI (Poznan / Polonia 1971) vive e lavora a Varsavia

Mostre personali (selezione)
2007
- “Kuba Bakowski - Solo show” ,Location One, New York
- “Currently In The Sky”, Mole Vanvitelliana, Ancona, Italia
2006
- “Tu bylem, Bakowski... Street Stickers” Wuyishan Mountains, progetto speciale per il Wuyishan Mountains, Cina
- Light One In Ether, Daniele Ugolini Contemporary, Firenze a cura di Raffaele Gavarro
- Air Sculptures And Other Flying Objects, Center of Contemporary Art Ujazdowski Castle Varsavia
- Muzeum Ziemi na Erosie 433, open-space project - NASA Varsavia
2005
- Museum of Earth on 433 Eros, 22th edition of 3500 cm2 Rialto Santambrogio, Roma
- Unexpected Disorders of Sports Activites, Potocka Gallery, Cracovia
2004
- TV Zero Zones, video televisivo realizzato sui canali televisivi della Polish Public Television TVP 2
- A Pole And What's More Heavier Than Air, Galleria PL, Roma
- Atlet P420 , BWA Municipal Gallery, Zielona Góra
2003
- Aircraft Tests, Zachęta National Gallery of Art, Mały Salon, Varsavia
2002
- Project for The New Garden, Center of Contemporary Art Zamek Ujazdowski, Laboratorium Gallery, Varsavia
- Light in Ether, Potocka Gallery, Cracovia

Mostre collettive (selezione)
2007
- Balance Galleria Uno su Nove, Roma a cura di Raffaele Gavarro
- Lessico Europeo, Fabbrica Europa Stazione Leopolda, Firenze a cura di Gaia Pasi e Pietro Gaglianò
- Still Here:, Artspace Sydney, Woolloomooloo, Australia
- 27th Bienniale delle arti grafiche, Ljubljana
- Manual cc Instructions for beginners and advanced players, Kronika Gallery, Bytom, Polonia
- Concrete Legacy. From Le Corbusier to The Homeboys, Centre for Contemporary Art, Varsavia Polonia
- Polish Painting of the 21st Century, Zacheta - National Gallery of Art, Varsavia, Polonia
2006
- Lodz Biennale 2006 - Mentality, Lodz Biennale, Lodz
- At the Very Centre of Attention. Part 3, Centre for Contemporary Art Ujazdowski Castle, Varsavia, Polonia
2005
- Egoistic, Immoral, Outmoded, Zacheta National Gallery of Art, Varsavia, Polonia
- Animartion, Galleria Sogospatty, Roma
- Instant Europe - Photography and Video from the New Europe
2004
-Exibit, Villa Manin. Centro d'arte contemporanea, Codroipo, Italia
- Beyond the Red Horizon, Center of Contemporary Art Zamek Ujazdowski, Varsavia; National Centre for Comtemporary Art, Mosca, Poland/Russia
- Under the white-and-red flag. New Art from Poland
Contemporary Art Center Vilnius (CAC), Vilnius National Centre for Comtemporary Art, Mosca, Russia
- Pasage d'Europe, Museé d'Art Moderne Saint-Etienne, Saint-Etienne, Francia
2003
- Public Rituals - Art / Videos from Poland, Museum Moderner Kunst Wien, Vienna, Austria
2002
- Animalaction, LAZNIA - Centre for Contemporary Art, Gdansk

THOMAS GRÜNFELD ( Opladen, 1956) vive e lavora a Colonia
Dal 1978al 1982 frequenta la Hochshule per l’arte pittorica di Stoccarda. Dal 1996 al 2002 insegna al Goldsmiths College di Londra. Dal 2004 detiene la cattedra di scultura presso la Kunstakademie di Düsseldorf.

Mostre personali (selezione)

2007
- Thomas Grünfeld - Feltri Galleria Massimo De Carlo, Milano
2006
- HYPERLINK "http://www.artfacts.net/index.php/pageType/exhibitionInfo/exhibition/59365/lang/6" Thomas Grünfeld - felt felt HYPERLINK "http://www.artfacts.net/index.php/pageType/instInfo/inst/158" Galerie Michael Janssen - Köln, Colonia HYPERLINK "javascript:sendemail(158);" INCLUDEPICTURE "http://www.artfacts.net/parts/img/sobre.gif" \* MERGEFORMATINET
2005
- HYPERLINK "http://www.artfacts.net/index.php/pageType/exhibitionInfo/exhibition/33235/lang/6" Thomas Grünfeld - Homey HYPERLINK "http://www.artfacts.net/index.php/pageType/instInfo/inst/1939" Jousse Entreprise, Parigi HYPERLINK "javascript:sendemail(1939);" INCLUDEPICTURE "http://www.artfacts.net/parts/img/sobre.gif" \* MERGEFORMATINET
2001
- HYPERLINK "http://www.artfacts.net/index.php/pageType/exhibitionInfo/exhibition/34795/lang/6" Thomas Grünfeld HYPERLINK "http://www.artfacts.net/index.php/pageType/instInfo/inst/1939" Jousse Entreprise, Parigi HYPERLINK "javascript:sendemail(1939);" INCLUDEPICTURE "http://www.artfacts.net/parts/img/sobre.gif" \* MERGEFORMATINET
2000
- HYPERLINK "http://www.artfacts.net/index.php/pageType/exhibitionInfo/exhibition/4870/lang/6" Thomas Grünfeld HYPERLINK "http://www.artfacts.net/index.php/pageType/instInfo/inst/727" Monika Sprüth Philomene Magers, Monaco di Baviera HYPERLINK "javascript:sendemail(727);" INCLUDEPICTURE "http://www.artfacts.net/parts/img/sobre.gif" \* MERGEFORMATINET


Opening: 16 febbraio, ore 18:00 / Finissage: 13 marzo 2008


GALLERIA DANIELE UGOLINI CONTEMPORARY
Via Montebello 22r – 50123 - Firenze
INFO: Tel/Fax 055 -2654183
director@ugoliniart.com
www.ugoliniart.com

© ArsValue srl - P.I. 01252700057