Enrico Prampolini / Dettaglio evento





Comunicato stampa evento: Futurismo in Sicilia

TAORMINA ARTE
Rassegna Internazionale di Cinema – Teatro – Musica

Futurismo in Sicilia
(1914-1935)

Taormina, Chiesa del Carmine
27 maggio – 16 ottobre 2005

Con la realizzazione di questo importante evento culturale, Taormina Arte, quest'anno, allarga il suo prestigioso cartellone anche alle Arti visive.
La mostra Futurismo in Sicilia , realizzata da Taormina Arte in collaborazione con la Publinews (società che opera da venti anni in Sicilia nel settore mostre) e con il contributo di Regione Siciliana - Assessorato Turismo, Comunicazione e Trasporti, sarà allestita nella Chiesa del Carmine di Taormina.
Curata da Anna Maria Ruta, massima autorità in tema di Futurismo siciliano, la mostra mette in luce gli intriganti rapporti che legarono il Futurismo siciliano, pur caratterizzato da una sua cifra inconfondibile di solarità e cromatismi mediterranei, alle altre espressioni del Futurismo nazionale, rivelandone ancor di più l'originalità e il significato portante nella modernizzazione dei processi culturali della Sicilia e dell'Italia negli anni tra le due guerre.
Un evento di alto spessore culturale che, sulla scia delle grandi mostre del passato, ricrea i percorsi comuni, le reciproche incidenze, le specificità delle singole personalità e le varie direzioni del movimento stesso, affiancando alle più riconosciute prove degli artisti siciliani, Pippo Rizzo, Vittorio Corona, Giulio D'Anna e Giovanni Varvaro importanti opere di alcuni maestri di fama internazionale come Balla, Boccioni, Depero, Dottori, Benedetta Marinetti, Prampolini, Tato ed altri, che in Sicilia operarono partecipando sia alle esposizioni storiche, sia alle iniziative del movimento futurista siciliano.
Numerose sono le sorprese riguardanti le opere in mostra, specialmente per quanto riguarda alcuni autori presentati attraverso recenti scoperte assolutamente inedite tra le quali spiccano alcuni grandi dipinti di Pippo Rizzo, il più importante futurista siciliano, e dell'aeropittore messinese Giulio d'Anna.
Una chicca anche le gouches del 1927 di Renato Guttuso (allora allievo di Pippo Rizzo) e una tecnica mista di Mimì Lazzaro, poliedrico artista catanese, del quale si erano persi tutti i lavori riguardanti la sua giovanile adesione al Futurismo, quandunque fosse nota la fitta corrispondenza con Marinetti.
Il catalogo della mostra è edito da Silvana Editoriale e contiene testi in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo.

FUTURISMO IN SICILIA, 1914-1935
Taormina, Chiesa del Carmine
27 maggio - 16 ottobre 2005
Mostra a cura di Anna Maria Ruta
Realizzata da Taormina Arte in collaborazione con Publinews, Eventi Culturali, con il contributo di Regione Siciliana - Assessorato Turismo, Comunicazioni e Trasporti
Catalogo: Silvana Editoriale


INVITO PER LA STAMPA
Mercoledì 25 maggio 2005
Ore 17.30 conferenza stampa a Palazzo Duchi di Santo Stefano
Ore 19.00 vernice stampa alla Chiesa del Carmine

Informazioni:
www.taormina-arte.com/futurismo
tel:+39 (0) 942 625197

Ufficio stampa:
Studio Esseci di Sergio Campagnolo, Padova tel.049.663499 info@studioesseci.net; www.studioesseci.net
Ufficio stampa Taormina Arte:
Fabio Tracuzzi
stampa@taoarte.it

Informazioni pacchetti turistici:
A.A.S.T. di Taormina
tel:+39 (0) 942 23243
info@gate2taormina.com

Biglietti:
intero 5,00
ridotto 3,50 (da 10 a 18 anni e anziani oltre i 65)
ingresso gratuito:
bambini sino a 10 anni
Punti vendita in tutta Italia:
TicketOne,

Orari:
Lunedì chiuso.
maggio, giugno, ottobre
tutti i giorni, 10,15/13,00 - 16,00/21,00
luglio, agosto, settembre
tutti i giorni, 10,15/13,00 - 18,00/23,00

© ArsValue srl - P.I. 01252700057