Giosetta Fioroni / Documentazione

Nato a: Italia



Giosetta Fioroni ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Roma sotto la guida di Toti Scialoja. Negli anni Sessanta, è già un’artista conosciuta facendo parte della Scuola di Piazza del Popolo, assieme a Schifano, Festa e Angeli.

Sensibile all’influenza della Pop Art, nelle sue opere utilizza oggetti quotidiani e popolari ma sempre con una valenza poetica ed emozionale, affiancandoli a temi alti e a citazioni di opere antiche di maestri quali Simone Martini, Botticelli, Carpaccio e Giorgione.

Alla fine degli anni Sessanta Giosetta Fioroni, oltre che nella pittura tradizionale, si confronta in altre esperienze differenti, dai cortometraggi, alle performances, alla fotografia, alle scatole magiche: veri e propri teatrini, stanze di giocattoli, ricreate con piccoli oggetti miniaturati.

I suoi quadri diventano sempre più essenziali, allusivi. La sua narrazione diventa più rarefatta, ideogrammata. Negli anni Settanta e Ottanta la Fioroni ritorna alla pittura con una spontaneità ed una libertà assoluta, toccando i temi della fiaba, del sogno, della natura e dei sentimenti.
© ArsValue srl - P.I. 01252700057