Lele' Pizzolato / Dettaglio evento





Comunicato stampa evento: "Mille E Una Notte"

“Mille e una Notte”: la millenaria relazione tra oriente e occidente rivive a Villa Benzi Zecchini


Mille e una Notte: gran finale

Musica indiana, Elena Bucci e il trombettista di Jovanotti per l’ultimo fine settimana di eventi nel caravanserraglio di Villa Benzi Zecchini a Caerano S. Marco

Gran finale per “Mille e una Notte”, l’evento culturale, teatrale e musicale sul raccontarsi dell’arte a Villa Benzi Zecchini di Caerano San Marco (Tv).
Con le ultime due serate di sabato 25 e domenica 26 ottobre, si conclude la rassegna inaugurata il 4 ottobre e proseguita per tutto il mese con l’esposizione d’arte aperta al pubblico - 25 artisti da Asia, Africa e Europa – e con spettacoli di altissimo livello.

Anche gli ultimi appuntamenti rappresenterano occasioni di incontro tra viaggiatori – artisti e pubblico – che si raccontano. Questo è infatti lo spirito che i direttori artistici, Emanuela Cananzi e Mirko Sernagiotto, hanno voluto imprimere alla manifestazione: non una mostra d’arte e nemmeno una rassegna teatrale, ma un campo magnetico di emozioni, uno spazio in evoluzione dove le cose “accadono”.

Sabato 25 ottobre a partire dalle ore 21, si terrà il concerto di musica indiana con tre dei maggiori musicisti indiani, Ustad Said Parvez Khan, Sangeeta Bandyopadhyay, Pandit Sankha Chatterjiee. Dal 20 ottobre, gli stessi artisti hanno iniziato uno stage di musica indiana, riservato ad un numero limitato di iscritti, che si conclude il 26 ottobre.

Domenica 26 ottobre sempre alle 21, torna Elena Bucci, la grande attrice teatrale che già è stata protagonista allo spettacolo dell’inaugurazione interpretando una struggente Sharazad. Per la serata finale tornerà ad impersonare la celebre protagonista delle Mille e una Notte in “La Terrazza proibita. Sharazad millenovecento” ispirato ai racconti diella scrittrice Fatima Mernissi. Ad accompagnarla, Dimitri Sillato al violino e Roberto Batoli al contrabbasso.
A conclusione della serata, un concerto di N'free e Marco Tamburini Ambient, il trombettista di Jovanotti, tra elettronica e improvvisazione.

Le opere di grandi artisti come Tobia Ravà, Franco Corrocher, Marc Pessin, Bruno Gripari, Khaled Abdallah e Luigi Berardi, che ha installato le sue gigantesche arpe eolie nel parco, continueranno ad essere esposte negli spazi di Villa Benzi. I visitatori che giungono a questo immaginario caravanserraglio, luogo in cui si incrociano vite e culture, sono invitati a lasciare un loro racconto, una frase, una testimonianza: ogni contributo diventerà il prezioso tassello di una sorta di opera collettiva raccolta nel cd rom che sarà realizzato a conclusione dell’evento.

Il 4 ottobre l’inaugurazione dell’evento sul raccontare ed il raccontarsi dell’arte che, fino al 26 ottobre, trasformerà la villa di Caerano San Marco (TV) in un immaginario caravaserraglio, luogo di incontro tra uomini e culture lungo la via della seta



Dal 4 al 26 ottobre Villa Benzi Zecchini di Cerano San Marco (TV) diventerà caravanserraglio, metafora del leggendario luogo di incontro tra viaggiatori, tra oriente e occidente, tra antico e moderno. “Mille e una notte” è il titolo di questo evento culturale che nasce proprio dal desiderio di esprimersi a partire dalla magia di due libri, Le Mille e una Notte e Il Milione.

Un centinaio di artisti di altissimo livello – tra attori, calligrafi, musicisti, pittori, scultori – provenienti da Europa, Asia e Africa si incontreranno per un confronto di culture, attraverso il raccontare ed il raccontarsi. Oltre alle pregiate esposizioni, dieci serate saranno animate da spettacoli in cui i musicisti si alterneranno agli attori, all’insegna della spontaneità, creando istanti inediti e irriproducibili. Per la sezione cinema saranno proiettati film d’arte internazionali selezionati per l’Asolo Film Festival. Alcune giornate saranno dedicate a workshop e a conferenze con studiosi sulla relazione culturale tra oriente e occidente.

Molti i nomi illustri: Giusto Pio, il costruttore di arpe eolie Luigi Berardi, il calligrafo Bruno Gripari, tra i musicisti Giulio Casale, Bebo Baldan con i Tantra e Archedora, tra gli attori Elena Bucci e Ascanio Celestini.

Per l’occasione, Villa Benzi-Zecchini assumerà una veste nuova, diventando in parte bazar e in parte palazzo del sultano, in un allestimento tra passato (tappeti, sete, icone, ebru, encausti, strumenti musicali) e futuro (computer, strumenti elettronici, fotografia digitale). Il teatro diventerà un giardino persiano con un corso d’acqua, la pedana sorgerà al centro su un piccolo lago artificiale e il pubblico sarà seduto su tappeti Kilim all’ombra di alberi collocati all’interno. Tutto sarà pervaso dalla dolcissima armonia delle arpe eolie installate sulla facciata della Villa.

L’inaugurazione si terrà il 4 ottobre con un evento unico che vedrà la partecipazione di tutti gli artisti. Sarà Elena Bucci, apprezzata narratrice teatrale, nella parte di una moderna Sherazade, a collegare le varie espressioni attraverso la tecnica del racconto, proprio come nelle Mille e una Notte, in cui ogni storia si spalanca ingegnosamente su un’altra storia.

“Mille e una Notte” è un evento realizzato dalla Fondazione Villa Benzi Zecchini, in collaborazione con l’Associazione Terracielo, in collaborazione con l’International Asolo Film Festival e con i patrocini della Regione Veneto, della Provincia di Treviso, dell’Ambasciata d’Egitto e dell’Armenia.



La Fondazione Villa Benzi Zecchini di Caerano S. Marco (TV), nata nel 1990, in questi anni si è affermata come una delle realtà culturali più interessanti del panorama veneto. Tra gli eventi più rilevanti si ricordano le quattro edizioni di Contatto etnico (1999-2002), Le vie dell’oro (2000) sulla ricerca del sacro, InNaturalMente Arte (2001), sul rapporto tra arte e natura, le due edizioni di Belle Epoque (2002, 2003), BiancoErotico&Nero (2002) sull’erotismo nel cinema muto nei primi anni del 900 e ‘900 FORME D’ONDA da Anton Webern a Giusto Pio nell’arte di Milo Bianca (2003).




Ufficio stampa: Koiné Comunicazione – Roberta Dudan

koine@koinecomunicazione.it


CALENDARIO

teatro, musica, arte visiva, danza, cinema, conversazioni,

Sabato 4 ottobre 2003 ore 21.00
INCONTRANDO SHAHRASAD NEL GIARDINO DEI RACCONTI. Una produzione Fondazione Villa Benzi-Zecchini
I narratori: ELENA BUCCI, ASCANIO CELESTINI, ARIANNA SCOMMEGNA, VERONICA CRUCIANI,
MARIA GRAZIA MANDRUZZATO, PATRICIA ZANCO
I musicisti: TANTRA Tribe Unlimited, Bachir Charaf, Ghassan Mawlawi Jaya/Narah
La danzatrice: Farida

Domenica 5 ottobre 2003 ore 21.00
ASCANIO CELESTINI in “La gallina canta" con Matteo D'Agostino e Gianluca Zammarelli
Concerto di musica liturgica armena di Valentina Kharakanian

Venerdi' 10 ottobre 2003 ore 21.00
GIULIO CASALE “Sullo Zero”, lettura concerto esposizione di fotografie

Sabato 11 ottobre 2003 ore 21.00
MARIA GRAZIA MANDRUZZATO in Racconti da “LE MILLE E UNA NOTTE - La storia di Aziz e Aziza"
Concerto di musica curda e persiana si Siamak Khalili Guran, Mohsen Kassirossafar

Domenica 12 ottobre 2003 ore 21.00
Luigi Alberton in “Colori di seta”, teatro musicale ispirato ai testi di R. Tagore
Brunilde Neroni: la poesia di Tagore

Venerdi' 17 ottobre 2003 ore 21.00
ARCHEDORA in "Suoni, canzoni, umori veneti" e la musica del '900 del QUARTETTO BARUECO e di RAMZ SABRY SAMY. Un sogno per rappresentare la frontiera tra il colto e il popolare, oriente e occidente, tra tradizione e nuova composizione

Sabato 18 ottobre 2003 ore 21.00
ALESSANDRA CELLETTIconcerto per pianoforte: musiche di G. I. Gurdjieff e E. Satie
DAVID BELLATALLA: aspetti religiosi della regione caucasica.
GIUSTO PIO: proiezioni di "Isaia 6.9-10". PETER BROOK: proiezione del film "Incontri con uomini straordinari"

Domenica 19 ottobre 2003 ore 21.00
OSMANLI, percorsi nelle tradizioni di musica e poesia sufi d’epoca ottomana,
DAVID BELLATALLA: Islam ed esoterismo islamico

Sabato 25 ottobre 2003 ore 21.00
Concerto di musica indiana di USTAD SAID PARVEZ KHAN, SANGEETA BANDYOPADHYAY, PANDIT SANKHA CHATTERJIEE

Domenica 26 ottobre 2003 ore 21.00
ELENA BUCCI da “La terrazza proibita. Shahrazad millenovecento" dai racconti di Fatima Mernissi con Dimitri Sillato, violino - Roberto Batoli, contrabbasso
N'free e Marco Tamburini Ambient, tra elettronica e improvvisazione
ESPONGONO: Maurizio Benassi, Luigi Berardi, Franco Corrocher, Ghassan Mawulawi, Bruno Gripari, Abdallah Khaled, Lele' Pizzolato, Paola Miotti, Gianni Musacchio, Sonya Orfalian, Pain Azyme, Gianni Pasinato, Marc Pessin, Giusto Pio, Claudio Pisapia, Zhang Qi Kai, Tobia Rava, Roberto Tropeani, Alberto Valese, Paolo Villatore, Cesare Brotto kilim e tappeti nomatici, Narada Carlos Santamaria strumenti musicali

Durante l'orario di apertura della mostra, proiezioni di film dall'edizione 2003 di AsoloArtFilmFestival

Stage di musica indiana dal 20 al 26 ottobre con Ustad Said Parvez, Sangeeta Bandyopadhyay, Pandit Sankha Chatterjee (per informazioni Carlo Santamaria 348/7360081)


Orari della mostra: tutti i giovedi e venerdì dalle 20.00 alle 23.00; tutti i sabati e le domeniche dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 23.00.

Ingresso serata 4 ottobre: 12 Euro Ingresso altre serate: 10 Euro Inizio serate: ore 21.00



Per informazioni: tel/fax 0423 650509; Emanuela Cananzi: 347 5634837; e-mail info@villabenzizecchini.it; www.villabenzizecchini.it.




Ufficio stampa
Koiné Comunicazione
Roberta Dudan
Tel. 0422 420888
koine@koinecomunicazione.it

© ArsValue srl - P.I. 01252700057