MACRO - Dettaglio evento

Sede Via Reggio Emilia 54, Roma 00198 -  Mappa
Informazioni Tel +39 06 671070400 | macro@comune.roma.it | http://www.macro.roma.museum/




n[ever]land

Dal Friday 04 April 2003
al Sunday 06 April 2003

Gli artisti correlati Antonio Lucifero

Comunicato stampa evento: n[ever]land

vedute d'insieme
con il patrocinio del
COMUNE di ROMA
Assessorato alle Politiche Culturali

UNIVERSITÀ DI ROMA "LA SAPIENZA"
Dipartimento di Arti e Scienze dello Spettacolo
Corso di Laurea in Saperi e Tecniche dello Spettacolo Digitale

n[ever]land
percorsi al digitale
Museo d'Arte Contemporanea di Roma
Roma
MACRO al Mattatoio - 4-6 aprile 2003

Dopo il successo dell'anno scorso, dal 4 al 6 aprile 2003 la sede del Macro del Mattatoio di Testaccio ospiterà la seconda edizione di n[ever]land- percorsi al digitale, una tre giorni di incontri e di proiezioni (ore 16- 24 - ingresso gratuito) sul tema delle applicazioni tecnologiche digitali in riferimento ai mestieri dell'arte e della comunicazione. La manifestazione sarà inaugurata il 3 aprile presso la Sala di Via dei Greci in Roma del Conservatorio di Musica di S.Cecilia in Roma con un concerto dell'Ensemble Cecilia Elettrica diretto dal M° Riccardo Bianchini.
Al patrocinio del Comune di Roma-Assessorato alle Politiche Culturali, quest'anno si aggiunge quello dell'Università di Roma "La Sapienza" - Dipartimento di Arti e Scienze dello Spettacolo - Corso di Laurea in Saperi e Tecniche dello Spettacolo Digitale. La partecipazione degli studenti agli incontri di n[ever]land, infatti, verrà riconosciuta al pari di altre Attività Formative del corso di laurea e darà diritto a un CFU (Credito Formativo Universitario).
L'evento, a cura di Enzo Aronica, ha come obiettivo principale la scoperta e il disvelamento del volto umano di una tecnologia spesso fredda e incomprensibile che ha portato, continua a portare e porterà ad una straordinaria rivoluzione in tutti i settori della produttività umana. n[ever]land, insomma, è l'occasione per indagare se, come e quanto la tecnologia digitale sia oggi in grado di incontrare le moderne arti visive così come le più antiche arti di palcoscenico, l'editoria tradizionale e la mobilissima comunicazione on line, nella ricerca dell'armonia possibile tra necessità produttive e creative.
Come nell'edizione 2002 la manifestazione è strutturata in tre settori guida: gli Archivi Digitali in cui la tecnologia viene presa in esame in relazione alla conservazione del patrimonio storico-artistico, dalla ricostruzione virtuale di musei alla catalogazion dei giacimenti culturali; gli Schermi Digitali dove si affrontano le nuove frontiere del racconto per immagine; infine, le AULE DIGITALI dove i fari sono accesi sulle tecnologie al servizio dell'insegnamento e dell'apprendimento.

Inaugurazione e concerto Sala del Conservatorio - 3 aprile 2003

http://www.neverland-roma.com

Programma
Come si diceva la manifestazione è strutturata in tre settori guida: gli SCHERMI DIGITALI, gli ARCHIVI DIGITALI e le AULE DIGITALI.

Schermi Digitali
Ricchissimo il cartellone degli SCHERMI DIGITALI per il quali, anche quest'anno, ci si è avvalsi della collaborazione di Federico Greco.
Dal Brooklyn Museum of Art di New York una vetrina del Brooklyn International Film Festival, che giunge quest'anno alla sua sesta edizione, con una selezione dei titoli su supporto digitale presentati in concorso nella scorsa stagione.
In collaborazione con la direttrice Giulietta Fara, sarà presente la vetrina a Roma del Future Film Festival di Bologna, il più rappresentativo appuntamento italiano dedicato alle nuove tecnologie applicate al cinema, giunto alla quinta edizione. E proprio dall'edizione 2003, verrà presentato 'Hotel' di Mike Figgis (2001), interamente filmato in MiniDV, tuttora inedito per le sale italiane e girato interamente al Lido di Venezia durante il Festival, un film che vanta un magnifico cast, da John Malcovich a Stefania Rocca e a Fabrizio Bentivoglio, da Burt Reynolds a Stefania Rocca, Valeria Golino, Salma Hayek, Valentina Cervi, Ornella Muti e molti altri. Per il secondo anno, in collaborazione con Cinecittà Holding, verranno presentati i cortometraggi vincitori dell'ultima edizione del concorso Cinecittà Digital.
Appuntamento molto atteso, è prevista la proiezione e l'incontro con Sergei Ivanov il tecnico della digitalizzazione de 'Arca Russa' di Alexander Sokurov, un film interamente girato all'Hermitage di San Pietroburgo. Ricordiamo che l''Arca russa' è il primo vero piano sequenza totale della storia del cinema: un unico ciak di 90 minuti girato proprio all'interno dell'onirico labirinto dell'Hermitage. Un'impresa straordinaria resa possibile solo grazie agli sviluppi della tecnologia digitale applicata alla ripresa cinematografica e ad un suo utilizzo altamente creativo. Fra i corti in proiezione vi sarà J.41959 di Antonio Lucifero, tratto dal monologo della Moglie Ebrea da Terrore e Paura nel Terzo Reich di B. Brecht, con Lydia Biondi e Pietro Viviani.
Per il secondo anno parteciperà agli incontri Digital Desk, la società di produzione, formazione e diffusione audiovisiva digitale, nonché centro per la realizzazione di progetti e contenuti, di Piergiorgio Bellocchio e Andrea Marotti. In programma la presentazione di un estratto dal backstage del film 'Radio West' di Alessandro Valori. Film e backstage sono stati realizzati da Digital Desk totalmente in digitale, con formule innovative. Interverranno il regista e la produzione del film.
È inoltre prevista la proiezione del documentario ADDIO DEL PASSATO, regia di Marco Bellocchio, realizzato in alta definizione digitale in coproduzione con il Teatro Municipale di Piacenza e presentato alla 59a Mostra del Cinema di Venezia (2002) nella sezione "Nuovi Territori". Totalmente ambientato nelle zone piacentine della memoria verdiana, Addio del passato si concentra in particolare sulla Traviata, intrecciando personaggi e realtà, dalle storiche interpreti di Violetta alla vicenda immaginaria di una cantante quindicenne dalle sorprendenti doti vocali, che diventa l'anello di congiunzione tra passato e futuro.
Sempre nella linea del film documentario, Dinamo Italia presenterà la monografia sulla 25a Biennale di San Paolo del Brasile, realizzata per conto del Ministero Affari Esteri - Direzione Generale per la Promozione e Cooperazione Culturale, un documentario per la regia di Stefano Scialotti che fa parte di una più vasta serie dedicata alle Biennali nel Sud del Mondo. Scialotti ha preso in esame il proliferare delle biennali di arte contemporanea nel mondo, mettendo in luce come attraverso l'arte e anche il cinema si stiano attivando forti punti di sutura fa il sud e il nord del mondo.
Sarà presentata anche un'intervista realizzata a New York da Marina Catucci e Daniele Salvini con Richard Stallman, un personaggio di grande rilievo nel mondo dell'informatica il cui maggior merito è l'aver creato il contesto morale, politico e legale per il movimento dell'Informatica Libera come un'alternativa alla distribuzione e lo sviluppo del software proprietario. In programma la presentazione del lavoro pluriennale del compositore/regista Roberto Paci Dalò con la compagnia Giardini Pensili in un territorio di intervento dove il digitale unisce spettacolo dal vivo, musica, cinema, architettura.
Saranno inoltre presenti con i loro progetti: Proxima, un centro di produzione e post-produzione digitale per il cinema, la pubblicità e la televisione che, nato nel 1991, ha conquistato una posizione di primissimo piano nell'ambito del proprio settore, e ha ultimamente siglato un accordo di partnership con i Cinecittà Studios con cui collabora da molto tempo.
Unica in Italia, ha prodotto nel campo cinematografico effetti visivi digitali per oltre 100 film tra i quali The Exorcist di Paul Schrader (attualmente in lavorazione) per il quale è stata la prima azienda italiana del settore ad aver ottenuto l'esclusiva della direzione e realizzazione degli effetti visivi digitali per un film hollywoodiano; ma anche Ricordati di me di G. Muccino, La leggenda di Al John e Jack, Concorrenza sleale di E. Scola, Almost blue di A. Infascelli, La leggenda del pianista sull'oceano di G. Tornatore. Paolo Zeccara, digital supervisor, e Fabrizio Storaro presenteranno a Neverland l'esperienza maturata con The Exorcist ­ Il prequel. Alla loro collaborazione, infine, l'incontro con il direttore della fotografia e premio Oscar Vittorio Storaro il quale, da sempre attento alle nuove tecnologie digitali, illustrerà le caratteristiche di UNIVISIUM 1:2, il formato cinematografico da lui stesso ideato.
E ancora: in programma Imagina.03, il celeberrimo festival monegasco dedicato all'universo dell'immagine digitale, il punto d'incontro per chiunque sia coinvolto nei settori dell'immagine digitale e del design in Europa.
In collaborazione con Milan ACM Siggraph Professional Chapter, con Maria Grazia Mattei e la MGM Digital Communication, gli incontri vedranno la presentazione a Roma di alcune importanti manifestazioni italiane e internazionali: prima fra tutte, la selezione dall'Electronic Theatre dell'ultima edizione del Siggraph (uno dei più prestigiosi appuntamenti per la computer art del mondo, che quest'anno ha raccolto a San Antonio in Texas talenti provenienti da tutto il mondo): la Dott.ssa Mattei presenterà la notissima manifestazione in qualità di rappresentante del Charter italiano del Siggraph.
Infine, in collaborazione con KIT-Kairos Italy Theater e Witness.org, verrà data voce ad un particolare uso del Video digitale e delle Nuove Tecnologie al servizio dei Diritti Umani: la crudezza e realta' di un video e' innegabilmente piu' potente di qualsiasi altro tipo di testimonianza, tanto che ultimamente il video viene usato nelle corti di tribunale, come sta succedendo nel processo a Milosevic. Witness.org, organizzazione voluta fra gli altri da Peter Gabriel, fornisce le armi (camera digitale con istruzioni per l'uso, editing e promozione) a chi voglia testimoniare nel proprio paese violazioni di diritti umani. L'incontro presentara' alcuni video prodotti da Witness.org.


'AULE DIGITALI'
Per le AULE DIGITALI da Valenciennes in Francia, introdotto dalla dott.ssa Maria Grazia Mattei, E-Magiciens - The European Gathering of Young Digital Creation, importante appuntamento per la presentazione dello stato dell'arte nell'uso del creatività digitale nelle scuole di tutta Europa.
Prosegue, dalla prima edizione degli incontri di n[ever]land, la collaborazione con l'Università degli Studi La Sapienza di Roma: il Professor Ferruccio Marotti, che coordina i progetti di studio e i laboratori digitali del Corso di Studi in Arti e Scienze dello Spettacolo Digitale, presenterà il nuovo Corso di Laurea specialistica in Saperi e Tecniche dello Spettacolo Digitale, che avrà inizio il 7 aprile prossimo. Tra gli altri materiali verrà proiettato il cortometraggio Appunti su Zio Vania, il cortometraggio nato dal progetto di studio teorico-pratico condotto da Marco Bellocchio con gli studenti del corso di laurea.
Quest'anno, la partecipazione degli studenti agli incontri di n[ever]land verrà riconosciuta al pari di Altre Attività Formative del corso di laurea e darà diritto a un CFU (Credito Formativo Universitario).
Prosegue anche la collaborazione del prof. Luca Ruzza (docente di Scenografia digitale presso la Sapienza di Roma) grazie al quale sarà possibile la presentazione di due interessantissimi progetti. La prof.ssa Torunn Kiølner, in qualità di Project Manager, e il prof. Niels Lehmann, infatti, presenteranno il Progetto Hyperopticon, sviluppato con il Digital Theatre Department dell'università di Aarhus in Danimarca. Sempre la Prof.ssa Kiølner, in qualità questa volta di docente, parlerà della TAFT ­ Academy of Figurative Theatre di Fredrikstad in Norvegia, vero e proprio avamposto nordico (Fredrikstadt 30 km a nord di Oslo) per la sperimentazione e lo sviluppo di progetti legati al Digital Theatre.
Sempre il Professor Luca Ruzza presenterà e coordinerà l'intervento di Carlo Infante della Facoltà di Scienze e Tecnologia della Comunicazione dell'Università di Lecce.
Quest'anno è anche presente il contributo del Conservatorio di Santa Cecilia in Roma: il M° Riccardo Bianchini, oltre ad inaugurare la manifestazione con un concerto dell'Ensemble Cecilia Elettrica, infatti, presenterà il progetto di studio per l'anno 2003 del corso di Musica Elettronica "Mondi sonori virtuali in Conservatorio". Dal 1987, la Scuola di Musica Elettronica del Conservatorio compie lavoro di ricerca e didattico su questi temi, producendo software, composizioni, concerti e materiale didattico.
Ospite di questa edizione di n[ever]land anche Valentina Valentini con la terza edizione di Visibilità Zero (Castello Colonna, Genazzano, 27 febbraio-13 aprile): un appuntamento che ospita diversi eventi in più locations, quest'anno collaborazione con due paesi partner, Slovenia e Lituania: rassegne di film e video d'autore, conferenze, incontri con artisti, seminari, performance e una mostra di installazioni video e multimediali, realizzate da artisti internazionali appartenenti a generazioni diverse.

'ARCHIVI DIGITALI'
Sul fronte degli ARCHIVI DIGITALI, oltre al previsto giro di aggiornamento tra le realtà ospitate nella scorsa edizione, sarà presente il dott. Fausto Bernardini del Visual Technologies Department dell'IBM di New York per la presentazione di alcuni importanti progetti, realizzati o in corso di lavorazione: l' Egyptian Cultural Heritage Web Project, teso alla digitalizzazione e presentazione multimediale del patrimonio artistico e culturale Egiziano, attraverso le epoche Faraonica, Copta e Islamica, in collaborazione con i ministeri della Cultura e della Comunicazione e Informazione Tecnologica egiziani; e la presentazione online dell'Hermitage di San Pietroburgo, appuntamento che si collega idealmente e non solo alla proiezione del film di Sokurov. Il Dottor Bernardini, inoltre, introdurrà l'incontro con il Prof. Jack Wasserman della Temple University di Philadelphia, il quale presenterà il prestigioso Florence Pietà Project, ovvero la ricostruzione ad alta risoluzione attaverso scanner tridimensionale della celebre opera di Michelangelo, a cura del Prof. Jack Wasserman stesso.
Sarà poi presente Francesco Antinucci del CNR di Roma, nella doppia veste di responsabile del progetto di comunicazione costruito attorno al Museo Archeologico di Castiglion Fiorentino e di responsabile scientifico di Paestum in DVD, un progetto che impiega la tecnologia del DVD con la logica del cinema interattivo.
Marco Schiavoni presenterà DanzaIn Video, il progetto realizzato per lo IALS (Ist. Addestramento Lavoratori dello Spettacolo) e l'Ass.ne AREA (Ass.ne Area Promozione Culturale ­ Ministero Affari Esteri), già introdotto la scorsa edizione: una serie di DVD realizzati per offrire ai Direttori degli Istituti Italiani all'Estero la possibilità di valorizzare la danza italiana.
Roberto Creton presenterà la digitalizzazione di 'Animula vagula, blandula' un lavoro realizzato con la tecnica della multivision che unifica il momento letterario del romanzo "Memorie di Adriano" di Marguerite Yourcenar con la dimensione scenica dell'adattamento teatrale realizzato da Maurizio Scaparro a Villa Adriana.
Lo Studio Lucifero riferirà dei risultati di uno studio e di una pratica che coniugano il digitale con la manualità dell'arte pittorica.

Ufficio Stampa: Studio alfa
Lorenza Somogyi Bianchi
tel. e fax 06. 8183579

MACRO al Mattatoio
Piazza Orazio Giustiniani 4
Roma


© ArsValue srl - P.I. 01252700057